Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

24 giugno 2011 5 24 /06 /giugno /2011 16:11

Nelle aziende, nei luoghi di attesa e dove non è possibile disporre di bar e locali pubblici, arrivano in soccorso le macchinette automatiche distributrici che erogano cibi o bevande ventiquattro ore su ventiquattro. Con questa guida vediamo vari tipi di distributori automatici di caffè e dove acquistarli.

Caratteristiche dei distributori

Sempre più spesso si trovano nelle aziende o in giro per aeroporti, stazioni o luoghi di transito, distributori automatici di caffè che, tramite pagamento con monetine o banconote, assolvono i bisogni dell'utenza con costi concorrenziali e in tempi brevissimi.

Il funzionamento dei distributori di caffè è quasi identico per tutti i modelli e le marche: basta inserire il denaro, selezionare il prodotto, attendere l'erogazione e ritirare un caffè caldo e dall’aroma intenso, proprio come quello del bar.

Esistono in commercio diverse marche di distributori automatici di caffè e ogni marca è caratterizzata dal tipo di caffè che produce, infatti, molte aziende, sono partner di produttori di caffè famosi quali la Lavazza Blue, la Nespresso, la Illy etc.

Assieme al caffè spesso si trovano, nello stesso distributore, prodotti caldi ottenuti per miscelazione o infusione come il caffè di orzo, la camomilla, il cappuccino ma anche la cioccolata o il thè caldo per citare alcuni tipi di bevande.

La scelta del modello e del tipo di distributore di caffè da installare dipende dal tipo d'investimento (acquisto o leasing), dallo spazio a disposizione, dal luogo in cui installare e dalla quantità e qualità di caffè che si dovrà erogare. Molte aziende, ad esempio, commercializzano anche una serie di distributori di caffè specifici per quei luoghi che sono più soggetti ad atti vandalici con una struttura solida e robusta per resistere ai tentativi di scasso.

Non è possibile acquistare direttamente nei negozi, ma solo tra aziende produttrici e gestori di distributori che provvederanno alla locazione e alla manutenzione presso altre aziende o locali pubblici.

Dove acquistare

Per chi è interessato all'acquisto di distributori per il caffè, trova in Italia numerose aziende leader a livello mondiale che producono distributori, cialde e caffè di alta qualità e molto rinomati.

Tra i venditori online troviamo l'azienda Eurodispenser, concessionaria dei maggiori produttori di distributrici automatiche con una rete di vendita estesa a tutta l'Italia, un'esperienza di oltre quindici anni, con la possibilità di acquistare macchinari usati, il cui sito internet è .Eurodispenser.it.

Altra azienda da prendere in considerazione è la Dac System che opera da oltre venti anni, con un'ottima assistenza pre e post vendita, contattabile attraverso numero verde o direttamente sul sito internet .Dacsystem.it.

Interessante anche la Servomat Snc, azienda milanese leader nata nel 1965, ha una vasta gamma di distributori per piccole, medie e grandi comunità e con sito internet .Servomat.it.

Vending Machine - INSERT COINS03.10.2005_23001Coffee/Cappuccino cupA Flavia coffee machine | Source | Date Taken on January 25, 2008 | Auubiquitous coffee machine
Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
23 giugno 2011 4 23 /06 /giugno /2011 19:48

Il forno è un elemento indispensabile che non può mancare in una cucina che si rispetti, per cucinare in maniera sana e genuina e di forni in commercio ne esistono diversi tipi. Con questa guida vediamo le caratteristiche dei forni ventilati a gas e i prezzi sul mercato.

Caratteristiche dei forni ventilati a gas

In commercio è possibile acquistare tre tipologie di forni: a gas, elettrici e a microonde e la scelta, a prima vista, non è semplice perché hanno caratteristiche, costi e modalità di cottura dei cibi abbastanza diversi.

Il forno a gas è il più tradizionale e rappresenta una delle scelte più economiche, considerata anche l'ampia scelta di modelli disponibili sul mercato, il tempo impiegato per raggiungere la temperatura di cottura e il consumo di energia (nettamente inferiore rispetto a un forno elettrico), ma negli ultimi anni il meno utilizzato.

Lo svantaggio principale del forno a gas tradizionale è la distribuzione del calore sui cibi che non avviene in maniera omogenea, ma da poco sul mercato è stato introdotto il forno a gas ventilato che risolve questo problema con sistemi di ventilazione controllati elettronicamente che migliorano notevolmente la qualità di cottura del cibo. Altri problemi che si riscontrano con questo tipo di forni sono di possibile fuoriuscita di esalazioni inquinanti o di gas, ma se una cucina funziona regolarmente, le esalazioni sono minime e i moderni sistemi di controllo e sicurezza interrompono le fughe di gas in automatico, risolvendo il problema.

I forni che si rispettano sono di solito dotati di timer, accensione elettronica, illuminazione interna, vassoi da forno e griglie e possono essere a libera installazione o da incasso e alcuni modelli hanno le cappe per la cucina abbinate.

Infatti, solitamente si acquistano cucine con forni a gas ventilati col piano cottura integrato e con un numero variabile di fuochi a seconda della dimensione della cucina e dal tipo di utilizzo.

I prezzi e i prodotti di qualità

Il prezzo di queste cucine dipende da molti fattori, tra i quali la scelta del marchio, del modello, della dimensione, del numero di fuochi della cucina, dall'utilizzo che se ne farà e dalle possibili offerte che si trovano nei negozi o su internet e solitamente varia dai 130 (per il solo forno) agli 800 euro. In commercio esistono diverse aziende produttrici di forni e cucine con forno, tra le quali sono da prendere in considerazione la Glem Gas S.p.A., azienda modenese nata nel 1959, con un ampio catalogo di cucine a gas di alto livello, il cui sito è Glemgas.it e La Germania, cucine prodotte dalla famiglia Bertazzoni con la produzione del primo forno a gas nel 1958 e fondatrice della Smeg S.p.A., un'azienda che punta alla tecnologia abbinata al design.

Pasqua 2005 007Flame of gaskitchen BWmicrowaveThanksgiving
Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
22 giugno 2011 3 22 /06 /giugno /2011 23:06

I barbecue sono gli strumenti migliori per cucinare carne, pesce e verdure in modo genuino e salutare e la categoria dei barbecue a gas è ampia e variegata.

Caratteristiche e tipi di barbecue a gas

I barbecue a gas sono caratterizzati da una serie di componenti di facile utilizzo e i principali sono: i bruciatori che forniscono il calore mediante fiamma, il sistema di diffusione del calore (la roccia lavica, la pietra ollare, la pietra pomice, le barre di vaporizzazione o le mattonelle di ceramica) e le griglie di cottura.

La struttura principale del barbecue a gas è variabile ed esistono quelli fissi (o da incasso) e quelli portatili, da interni o da esterni; solitamente sono realizzati interamente in acciaio inox, ma esistono quelli la cui struttura portante è il legno o la muratura, con i componenti sempre in acciaio. Quelli più particolari, belli esteticamente e personalizzabili sono realizzati in muratura, ma i costi di manodopera e di materiale sono spesso alti, per cui si preferisce ricorrere a quelli prefabbricati.

Le differenze sostanziali nell’uso dei barbecue (o bbq) a gas, piuttosto che quelli a legna, sono i tempi di cottura, il gusto e le fragranze che apporta il legno ai cibi e i costi della legna (che sono inferiori rispetto al costo del gas), ma per il resto le modalità di cottura sono molto simili. I vantaggi nell'uso dei bruciatori a gas sono: la semplicità di utilizzo e la loro immediatezza a raggiungere la temperatura ottimale per cucinare, la facilità di pulizia e la qualità dei materiali che durano a lungo nel tempo.

E' possibile acquistare barbecue con bruciatori a GPL o con il metano, ma la scelta va fatta prima dell’acquisto perché modificare il sistema successivamente non è affatto semplice. Nella scelta del barbecue a gas, inoltre, si deve avere chiaro il tipo di utilizzo, la quantità di cibo da cucinare (per la scelta corretta della dimensione della griglia) e lo spazio a disposizione per l'eventuale installazione fissa e per l'aspetto esteriore, in modo da adattarlo allo stile del proprio giardino e della casa, per non farlo sembrare un componente a se stante e fuori luogo.

Dove acquistare

Le aziende che si occupano della progettazione, realizzazione e vendita di barbecue sono tantissimi e la scelta dipende dal modello, dal prezzo e dal numero di componenti o accessori aggiuntivi che si intendono acquistare assieme al bbq. Per l'acquisto si può andare nei grandi magazzini, nelle ferramenta o su internet, dove la scelta è molto più vasta e spesso si può usufruire di sconti sulle spedizioni; tra i siti affidabili troviamo:

  • Starcamp.it

  • Exaitalia.com

  • Bst.it

  • Antag.it

  • Arredo-giardino.com

yakitoriBBQBBQ Buffalo Clicken Wingswild salmon grilled on a cedar plank

Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
19 giugno 2011 7 19 /06 /giugno /2011 17:26

Per tagliare grossi quantitativi di carta, fogli plastificati e foto con estrema precisione, a casa o in ufficio, la soluzione ideale è di ricorrere alle taglierine e in commercio si trovano tantissimi modelli e accessori a corredo per semplificare e ottimizzare diversi tipi di taglio e di materiali. Vediamo come scegliere la taglierina a lama rotante adatta alle nostre esigenze con prezzi convenienti.

Caratteristiche delle taglierine a lama rotante

In commercio esiste un'ampia gamma di taglierine adatte a tutti gli usi, da quelli domestici a quelli professionali, con una serie di soluzioni pratiche e affidabili per gli uffici e le aziende, capaci di tagliare enormi quantitativi di materiali in poco tempo e con tagli precisi e netti.

Dalle taglierine automatiche ed elettriche per uso industriale e professionale a quelle manuali, dalle taglierine a ghigliottina a quelle a lama rotante, la scelta è vasta e in questo articolo si prenderanno in considerazione quelle a lama rotante con un'ampia possibilità di scelta tra vari modelli e funzioni.

Tra le caratteristiche fondamentali da tenere a mente nella scelta di una taglierina vi sono l'accuratezza dei particolari (guide di riferimento per il tipo di fogli, guide a led e di rifilo trasparente, misure riportate in centimetri e pollici, per tagli precisi e con la riduzione del numero di sprechi e di errori), la versatilità (per adattarsi a tutti i tipi di taglio, dai volantini alle fotografie, dai biglietti da visita ai fogli tratteggiati) e la sicurezza (per evitare danni fisici e materiali).

Altre caratteristiche non meno importanti e utili per la scelta in fase di acquisto sono il formato dei fogli che riesce a tagliare la taglierina (A0, A1, A2, A3, A4 e così via), il numero di fogli supportati contemporaneamente, la dimensione del piano di lavoro, il tipo di lama (acciaio, acciaio temperato, autoaffilante, molata) il tipo di pressino (manuale o automatico) e la presenza di eventuali supporti con piedistallo.

Esistono poi taglierine multifunzione per uso domestico o professionale con diverse funzioni in base al tipo di taglio (standard, ondulato e cordonato per le tre funzioni in uno e zigrinato per le quattro funzioni).

Dove acquistare

Ditte specializzate in produzione, commercializzazione e vendita di taglierine a lama rotante ne esistono tante e la scelta non è sempre immediata, ma bisogna avere le idee chiare sul tipo di utilizzo che si vuole fare, sulla mole di materiale da tagliare e sul budget a disposizione. I prezzi variano in base alle marche, ai modelli, agli accessori a corredo e a eventuali offerte in commercio. Le migliori offerte si trovano sicuramente su internet e tra i siti maggiormente forniti e affidabili troviamo:

  • Easybuy181.it

  • Sirvisual.it

  • Rexeleurope.com

  • Elcoman.it

  • Saleslogic.it
techshop_cnc_plasma_cutter_in_operationArtists toolsHand using a Blue anodized contractors razor knife
Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
10 maggio 2011 2 10 /05 /maggio /2011 17:23

 

giardino roccioso

Istruzioni semplici, consigli e piccoli accorgimenti per realizzare nel proprio giardino un angolo roccioso armonioso, bello esteticamente e di grande effetto.

 

La realizzazione di un angolo roccioso nel proprio giardino richiede, oltre ad avere la passione per le piante e per il giardinaggio, anche una buona dose di fantasia e di vena artistica, per ottenere un risultato soddisfacente e gratificante nel tempo.

La prima cosa da fare per realizzare un angolo roccioso è avere le idee chiare su cosa si desidera ottenere, sulle dimensioni, sulla qualità e quantità di piante da mettere a dimora ed eventualmente del budget che si ha a disposizione per l'acquisto di cactus e altre specie grasse e succulente.

giardino rocciosoIndividuata la porzione di giardino da adibire ad angolo roccioso (scegliendo possibilmente un luogo molto luminoso e abbastanza soleggiato) si traccia a terra, con dei picchetti o con la vanga, il perimetro dell'area, scegliendo un disegno o una forma a proprio piacimento e si comincia a posizionare il primo strato di pietre, più grandi possibili, preferendo quelle della zona (magari recuperate proprio nel giardino stesso o nei dintorni o acquistandole nei garden specializzati).

Durante i lavori, da come si vede in foto, le galline lasciate libere di scorazzare nel giardino, hanno contribuito ai lavori, rimuovendo piccoli semi e bulbi di erbe infestanti...

 

 

Terminato il perimetro con le pietre si dispone il terriccio, prestando molta attenzione al drenaggio (basta miscelare il terriccio con del lapillo, la pomice vulcanica o altri inerti leggeri e porosi e a lento rilascio di acqua), cercando di dare una forma all'angolo roccioso il più possibile irregolare, con zone rialzate, terrazzamenti e scaloni.

giardino roccioso

E' importantissimo, prima della messa a dimora dei cactus, posizionare un telo di quelli ombreggianti o neri per evitare la crescita di fastidiose erbe infestanti e sopra al telo si possono posizionare a proprio piacimento delle pietre con forme più particolari e bizzarre, con fori e nicchie dove poter alloggiare piccole piante, in base al proprio gusto estetico o al progetto iniziale, apportando le opportune modifiche nel corso di svolgimento dell'opera.

Infatti, non sempre il progetto alla fine corrisponde alla realtà in tutto e per tutto perché ci si ritrova con numerosi imprevisti e con situazioni in cui le pietre non si incastrano tra loro come dovrebbero o le piante richiedono una collocazione diversa da come si era stabilito all'inizio.

 

giardino rocciosoForando il telo nel punto esatto in cui mettere a dimora le piante (scegliendo preferibilmente piante grasse o cactus tra le più rustiche e resistenti al gelo, alla grandine e alla neve) si deve cercare di prevedere la futura crescita della pianta, in modo da non creare un sovraffollamento di piante e la mancanza di spazi per effettuare i corretti controlli alle piante o le irrigazioni primaverili ed estive.

In inverno, se possibile e se le dimensioni dell'angolo roccioso lo consentono, è preferibile (in particolare per chi risiede al nord dell'Italia), coprire le piante con un telo impermeabile e antigrandine, prestando cura a non disporlo direttamente sopra la pianta per evitare condensa che potrebbe soffocare o far marcire la pianta.

 

giardino roccioso completato

In conclusione osservare un bel giardino con l'angolo roccioso è rilassante e piacevole e, per chi ha la possibilità di realizzarlo, diventa un'ottima idea per creare un ambiente unico e originale.

Inoltre, nel tempo, è divertentissimo e soddisfacente vedere la crescita delle piante e confrontarla con il progetto iniziale per capire quali erano le nostre aspettative e se sono state esaudite.

I cambiamenti e le modifiche di alcune parti di giardino sono sempre consigliate perché con il tempo i gusti cambiano, si possono aggiungere nuove piante o si trovano pietre particolari che vanno assolutamente inserite per valorizzare il lavoro fatto in precedenza.

 

 

PS: le foto risalgono a parecchio anni fa, adesso è cambiato parecchio, sono state aggiunte tante piante e alcune parti sono state modificate; le foto del giardino aggiornato a breve.

Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento