Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

13 giugno 2011 1 13 /06 /giugno /2011 11:23

Cucinare senza fiamme è possibile? Certo che sì, basta disporre di un piano cottura a induzione e qualche piccolo accorgimento. Cos'è? Come si usa? Come scegliere un buon piano cottura a induzione?

Caratteristiche dei piani cottura a induzione

Cucinare i propri cibi in tutta sicurezza, senza la paura di scottarsi con fiamme e piastre roventi o con la paura di uscire e dover tornare di fretta a casa perché non si è chiuso il gas della cucina, adesso è possibile con i piani di cottura a induzione.

In Italia la cottura per induzione è ancora vista come qualcosa di misterioso e quindi poco utilizzata, ma in Europa è facile trovare utenti che utilizzano questa tecnica e in alcuni condomini addirittura si è costretti a utilizzare questi piani di cottura in sostituzione di quelli a gas per questioni di sicurezza.

Questo tipo di piani cottura funziona con la corrente elettrica che trasforma l'energia in un campo magnetico che è innocuo per la pelle umana, ma anche per altre superfici che si poggiano sulla piastra.

L'induzione avviene tramite una bobina che con la corrente elettrica genera un campo magnetico e solo poggiando sulla piastra di cottura una pentola o un tegame con il fondo in metallo o in ferro (l'induzione non avviene con pentole o tegami in rame, in vetro, in ceramica o in alluminio) l'energia sviluppata dal campo magnetico si trasforma in calore sul fondo dell'accessorio senza alcuna dispersione di calore e di consumi.

I vantaggi di questa tecnica di cottura sono legati, oltre alla sicurezza nel cucinare, a una velocità di cottura sorprendente a parità di condizioni, un risparmio energetico notevole, una facilità di pulizia del piano e una precisione di cottura perfetta tramite regolazione della potenza erogata.

Poggiando un tegame o una pentola senza liquidi o di cibo sul piano cottura non succede nulla e non ci sarà dispendio di energie e quindi costi sulla bolletta e togliendo l'attrezzo in fase di cottura la piastra smette di produrre energia per cui tutto è automatizzato nella maniera migliore per contenere i costi con un recupero spese che si è avuto al momento dell'acquisto di questi piani cottura che è, purtroppo superiore a quelli tradizionali.

Dove acquistarli

Il mercato, anche se ancora non ha una vasta gamma di piani cottura ad induzione per lo scarso utilizzo, offre ottime possibilità di scelta con marchi più o meno noti ma seri e affidabili.

E' possibile acquistarli nei grandi centri commerciali, dai rivenditori autorizzati o comodamente da casa, cercando informazioni e prezzi su internet tramite siti di comparazione prezzi; fra i siti e i produttori di prestigio troviamo:

  • Aeg-electrolux.it;

  • Whirlpool.it

  • Hoover.it

  • Mieleitalia.it

  • Electrolux-rex.it
CampingIMG_1729Involtini di tacchino - Toscana
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 09:47

Per arredare la propria casa o il proprio ufficio in stile moderno, con eleganza, classe e con gusto non bisogna accontentarsi di mobili e poltrone qualunque, ma bisogna scegliere il meglio e non deve mancare una Chaise Longue Le Corbusier.

Le caratteristiche della poltrona

Arredare una casa, un locale o un ambiente in stile moderno richiede razionalità, eleganza, semplicità, sobrietà e ricerca del particolare con mobili dal design unico e raffinato.

In un soggiorno di un ricco appartamento o di una villa, in un ufficio dirigenziale o in un ambiente raffinato, arredati in stile moderno, non può mancare una Chaise Longue di Le Corbusier, un artista e designer svizzero che la presentò nel 1929 come "la macchina per riposare" al "Salon d'Automne des Artistes Décorateurs" e utilizzata per la prima volta, con molta probabilità, nella Villa Church a Ville-d'Avray.

Questa particolarissima poltrona è conosciuta sin dai tempi degli antichi greci e nel corso dei secoli è stata rivisitata e personalizzata da molti arredatori di interni e designer che ne hanno personalizzato i colori e le forme, ma tra tutti merita un posto d'onore l'architetto svizzero Charles Edouard Jeanneret-Griso detto Le Corbusier con la sua interpretazione più famosa nel mondo.

La poltrona allungata, abbreviata LC4 è un prodotto made in Italy, appartenente allo stile Bauhaus (una scuola d'arte tedesca del ventesimo secolo) è costituita da due parti, una base con quattro piedi realizzata in lamiera e tubo in acciaio ellittico laccata in nero, mentre la struttura a forma di culla (o seduta o pianosdraio) si adatta perfettamente alle curve del corpo umano per la sua particolare conformazione realizzata in tubo di acciaio cromato e basculante su dei rulli in gomma.

Il materassino può avere tre differenti rivestimenti di pelle o in cavallino, è morbido e con un poggiatesta imbottito in espanso sempre rivestito in pelle; i rivestimenti sono senza cuciture, provengono da macelli europei ed extraeuropei e la tintura è a normativa CEE.

Le dimensioni complessive della poltrona sono di 56 x 160 centimetri con una altezza di settanta centimetri ed è possibile regolare l'inclinazione da semi eretta a semi sdraiata; il prezzo di listino si aggira attorno ai mille euro.

Aspetti positivi

  • Poltrona comodissima, elegante e raffinata, originale nel suo stile e nelle sue forme;

  • Possibilità di scegliere diversi tipi di pelle in base al proprio arredamento;

  • Prodotta in Italia.

Aspetti negativi

  • Il costo non alla portata di tutti;

  • Bisogna prestare attenzione alle numerose imitazioni;

  • La regolazione della poltrona non si può effettuare da seduti.
Lounge ChairCorbusier_#2Freud
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento