Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

19 giugno 2011 7 19 /06 /giugno /2011 17:26

Per tagliare grossi quantitativi di carta, fogli plastificati e foto con estrema precisione, a casa o in ufficio, la soluzione ideale è di ricorrere alle taglierine e in commercio si trovano tantissimi modelli e accessori a corredo per semplificare e ottimizzare diversi tipi di taglio e di materiali. Vediamo come scegliere la taglierina a lama rotante adatta alle nostre esigenze con prezzi convenienti.

Caratteristiche delle taglierine a lama rotante

In commercio esiste un'ampia gamma di taglierine adatte a tutti gli usi, da quelli domestici a quelli professionali, con una serie di soluzioni pratiche e affidabili per gli uffici e le aziende, capaci di tagliare enormi quantitativi di materiali in poco tempo e con tagli precisi e netti.

Dalle taglierine automatiche ed elettriche per uso industriale e professionale a quelle manuali, dalle taglierine a ghigliottina a quelle a lama rotante, la scelta è vasta e in questo articolo si prenderanno in considerazione quelle a lama rotante con un'ampia possibilità di scelta tra vari modelli e funzioni.

Tra le caratteristiche fondamentali da tenere a mente nella scelta di una taglierina vi sono l'accuratezza dei particolari (guide di riferimento per il tipo di fogli, guide a led e di rifilo trasparente, misure riportate in centimetri e pollici, per tagli precisi e con la riduzione del numero di sprechi e di errori), la versatilità (per adattarsi a tutti i tipi di taglio, dai volantini alle fotografie, dai biglietti da visita ai fogli tratteggiati) e la sicurezza (per evitare danni fisici e materiali).

Altre caratteristiche non meno importanti e utili per la scelta in fase di acquisto sono il formato dei fogli che riesce a tagliare la taglierina (A0, A1, A2, A3, A4 e così via), il numero di fogli supportati contemporaneamente, la dimensione del piano di lavoro, il tipo di lama (acciaio, acciaio temperato, autoaffilante, molata) il tipo di pressino (manuale o automatico) e la presenza di eventuali supporti con piedistallo.

Esistono poi taglierine multifunzione per uso domestico o professionale con diverse funzioni in base al tipo di taglio (standard, ondulato e cordonato per le tre funzioni in uno e zigrinato per le quattro funzioni).

Dove acquistare

Ditte specializzate in produzione, commercializzazione e vendita di taglierine a lama rotante ne esistono tante e la scelta non è sempre immediata, ma bisogna avere le idee chiare sul tipo di utilizzo che si vuole fare, sulla mole di materiale da tagliare e sul budget a disposizione. I prezzi variano in base alle marche, ai modelli, agli accessori a corredo e a eventuali offerte in commercio. Le migliori offerte si trovano sicuramente su internet e tra i siti maggiormente forniti e affidabili troviamo:

  • Easybuy181.it

  • Sirvisual.it

  • Rexeleurope.com

  • Elcoman.it

  • Saleslogic.it
techshop_cnc_plasma_cutter_in_operationArtists toolsHand using a Blue anodized contractors razor knife
Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
17 giugno 2011 5 17 /06 /giugno /2011 14:57

Il calcio è uno di quegli sport completi che coinvolge tutti i muscoli e favorisce la socializzazione e lo spirito di squadra oltre a divertirsi con gli amici. Il calcio saponato è una variante mirata anche al divertimento, ma con qualche precauzione e con un regolamento da seguire: vediamo come.

Il calcio saponato è uno sport che negli ultimi tempi ha preso preso in tutta Italia e nei periodi estivi si organizzano sempre più spesso tornei sulle spiagge o nei parchi con un vasto numero di partecipanti, curiosi di provare uno sport nuovo e divertente.

Lo sport si svolge su un materasso di gomma gonfiato dalla superficie variabile, con le dimensioni minime di nove metri per sei, con due porte gonfiabili, la rete e una palla, proprio come per il calcetto su erba. Le difficoltà e il divertimento del gioco stanno nel percorrere il campo reso interamente viscido da acqua e sapone (clinicamente testato per evitare fastidi agli occhi ed eventuali allergie) e di riuscire a segnare.

Le regole, infatti, sono molto simili al calcetto, ma con tempi di gioco più brevi (vista anche la difficoltà di rimanere in equilibrio che richiede un maggiore dispendio di energie) di dieci minuti per tempo e una pausa di tre minuti, con la possibilità di giocare di sponda, di effettuare il passaggio indietro al portiere, con le rimesse laterali (con palla interamente fuori dal campo di gioco) compiute con i piedi e i calci d'angolo con le mani. I giocatori sono cinque per squadra, con possibilità di cambi e vince, ovviamente, la squadra che realizza un numero maggiore di reti nella porta avversaria.

Il gioco pericoloso è sanzionato con un cartellino giallo o ammonizione e dopo due cartellini gialli l'arbitro estrae il rosso e il giocatore deve abbandonare il campo di gioco, lasciando la squadra in quattro giocatori.

È importantissimo utilizzare durante il gioco le dovute precauzioni comprese di casco di protezione e di giocare per divertirsi, senza dover necessariamente vincere a tutti i costi, anche mettendo a rischio la propria e l'altrui incolumità.

Metal whistle with the yellow cordSoccer Player Head Butt 2Soccer Football Business
Repost 0
Published by Rosario - in Sport
scrivi un commento
15 giugno 2011 3 15 /06 /giugno /2011 18:05

I letti in ferro battuto sono da sempre oggetto di relax e benessere per la notte, nonché resistenti, robusti e raffinati, ma negli ultimi sono diventati anche validi complementi di arredamento che impreziosiscono la camera da letto. Vediamo come scegliere le migliori offerte tra gli svariati modelli e produttori.

Le caratteristiche dei letti in ferro battuto

La lavorazione del ferro battuto è un'arte antica che sforna di continuo pezzi di altissima qualità, eleganti e per tutti i gusti, con prezzi accessibili e alla portata di tutti, in grado di arredare ogni ambiente della propria casa, locale o attività commerciale.

Pezzi unici, originali e alla moda si possono acquistare dalle tantissime officine, presenti su tutto il territorio nazionale e prodotti da abilissimi artigiani, con altissima esperienza e professionalità, che dal ferro riescono a creare e forgiare a mano e con la tecnologia moderna dei macchinari, vere e proprie opere d'arte.

Agli attrezzi di un tempo, dai martelli, le incudini, le pinze e i forni si aggiungono nuovi macchinari che rendono il lavoro dell'uomo più semplificato e con la possibilità di produrre un elevato quantitativo di pezzi in un minor tempo e con costi più bassi, per un mercato in continua crescita a seguito delle richieste sempre più alte.

I letti in ferro battuto hanno le stesse misure di quelli tradizionali, con possibilità di scelta tra letti singoli, ad una piazza e mezzo e matrimoniali, ma con la possibilità di richiedere letti su misura in base a specifiche richieste.

Quello che cambia notevolmente invece è il design e la qualità del materiale, con ditte che realizzano su misura disegni progettati dai propri clienti e con la possibilità di scelta del colore e del tipo di rifinitura del ferro (anticato, smaltato, temperato, decorato a mano etc.).

Le decorazioni poi sono tra le più svariate, artistiche e fantasiose, realizzate con rose rampicanti, foglie, farfalle, medaglioni personalizzabili con le iniziali, cuori e tutta una serie di oggetti che rendono unico e armonioso il proprio letto.

In fase di ordinazione è anche possibile scegliere letti completi di baldacchino, pediera, testata e pediera ed eventuali staffe per fissare la testata direttamente a muro oppure alla pediera.

Dove acquistare

Da scegliere preferibilmente ditte che rilasciano certificazioni di sicurezza e qualità e coperti da garanzia ufficiale e bisogna fare attenzione al tipo di ferro, in quanto i letti realizzati in tubolare non sono da considerarsi in ferro battuto.

E' possibile acquistare da qualche produttore di zona o direttamente su internet, con la possibilità di chiedere preventivi e di personalizzare i propri letti, oppure scegliendo tra assortiti cataloghi, con possibilità di risparmio sulle spese di spedizione.

Tra i produttori online consigliati troviamo:

  • Gbsfirenze.com

  • Ferrodarte.it

  • Cosattoletti.it

  • Lettoinferrobattuto.it
1 Incudine | Source | Author Toni Pecoraro | Date 2011 | Permission |La Lupaia, Torrita di Siena, Siena, Toscana (Italia)see filename | Source | Date see metadata | Author sailko | Permissio
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
15 giugno 2011 3 15 /06 /giugno /2011 15:02

Riscaldare la propria abitazione con intelligenza, gusto e stile, scegliendo un prodotto altamente ecologico, duraturo e funzionale adesso è possibile con le stufe a legna arricchite dalla ceramica che si adatta a qualsiasi tipo di locale, creando ambienti caldi ma anche esteticamente gradevoli.

Le caratteristiche delle stufe a legna in ceramica

Le stufe a legna son utilizzate sin dai tempi antichi per riscaldare gli ambienti utilizzando la legna, un combustibile reperibile a poco prezzo e con risultati apprezzabili. Con l'introduzione di nuove tecnologie la produzione delle stufe ha subito un netto calo, preferendo sistemi per il riscaldamento delle abitazioni e dei locali alternativi, ma il fascino di una stufa e l'introduzione sul mercato di nuove tecniche di produzione ne hanno rivalorizzato questo strumento che garantisce un alto risparmio energetico con prestazioni sorprendenti.

Le stufe a legna in ceramica sono di due tipi: tradizionali, che funzionano per accumulo di calore, e a convenzione. Le prime accumulano calore attraverso il "giro fumi", un sistema che convoglia i fumi caldi in un percorso a serpentina e il calore è ceduto dal materiale refrattario all'ambiente esterno, mentre le seconde hanno un corpo in ghisa rivestito dalla ceramica e l'aria calda è convogliata verso l'alto tramite delle condotte che spingono l'aria fredda verso il basso.

Il primo sistema perde più tempo per riscaldare, ma è più efficiente in termini di pulizia perché con il secondo si ha dispersione di fuliggine.

Dell'uno o dell'altro tipo, la bellezza estetica delle stufe di nuova generazione, con i rivestimenti in ceramica, è unica e particolare, con stufe colorate e fantasiose, adattabili a qualunque tipo di ambiente.

Vantaggi, svantaggi e dove acquistare

L'acquisto di una stufa a legna in ceramica offre numerosi vantaggi che vanno, oltre la bellezza fisica della stufa, dall'alto numero di modelli disponibili al risparmio economico (costano molto meno rispetto a quelle che utilizzano combustibili fossili), dalla resa termica (è molto più alta) alla facilità di pulizia fino ai costi di manutenzione irrisori. L'unico svantaggio potrebbe essere legato al reperimento e alla conservazione della legna, ma per il resto non credo esistano grossi svantaggi degni di nota.

I prezzi delle stufe variano in base al modello, al produttore, alla potenza e alla dimensione del locale che riescono a riscaldare e vanno dai duecento ai mille euro circa in media.

Prima di acquistare conviene avere le idee chiare sulla dimensione e la struttura dell'area da riscaldare, sulla disponibilità di legna e sul tipo di stufa affinché possa adattarsi al tipo di arredamento.

É possibile acquistare da un rivenditore autorizzato di zona o comodamente da internet, scegliendo da ampi cataloghi e cercando informazioni specifiche tramite uno dei vari produttori che si trovano online:

  • Lacastellamonte.it

  • Estufe.com;

  • Debiasistufe.it;

  • Ceramichesavio.it
Electric Fireplace
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
14 giugno 2011 2 14 /06 /giugno /2011 10:41

Per arredare o innovare la propria casa spesso si ricorre al ferro battuto e in particolare ai tavoli e alle sedie, perché rendono l'ambiente ricco di fascino, elegante e raffinato. Vediamo dove acquistare sedie in ferro battuto e come sceglierle.

Le caratteristiche delle sedie in ferro battuto

L'arte del ferro battuto ha origini antiche e non perde mai il suo fascino, con una vasta gamma di prodotti che trovano sempre interesse da parte di veri intenditori del genere. Il ferro battuto è da sempre applicato a letti, tavolini, cancelli, portoni, ma anche in oggetti tra i più svariati, dalle lanterne alle panche in ferro battuto, dagli infissi alle sedie, oltre a tutta una serie di accessori che danno alla casa e al giardino un tocco di eleganza, raffinatezza e armonia, esaltando determinati ambienti.

Le sedie in ferro battuto sono ideali per arredare con gusto sia interni che esterni, in particolare giardini con un tavolo con delle ceramiche decorate a mano e le sedie in ferro battuto danno un tocco di fascino ed eleganza unico e particolare, che risalta tra il verde dell'erba del giardino.

Esistono in commercio sedie in ferro battuto che si adattano a tutti gli ambienti, con riproduzioni di alto livello di opere irripetibili, dalle linee sobrie ed essenziali a disegni complessi con decorazioni floreali o geometrie particolari ed eleganti.

La scelta può ricadere su un'ampia gamma di stili, ma anche su diverse tipologie e rivestimenti: esistono sedie realizzate a mano da abili fabbri o prodotte da macchinari industriali, con schienale lineare o decorato, semplici o con braccioli e rivestiture imbottite, insomma, basta saper chiedere ed è possibile ottenere cataloghi con possibilità di scegliere la sedia che fa al proprio caso.

Si trovano inoltre sedie in ferro battuto antico, trattate mediante una tecnica di lavorazione del ferro che può essere effettuata a mano o con specifici macchinari che rendono la superficie del ferro scabra, solitamente con sabbia e acqua o con prodotti chimici coloranti che danno quel tocco di antico che è molto gradevole. Altre sedie sono trattate con cera d'api o oli particolari che conferiscono al prodotto un aspetto lucido.

Dove acquistare

Il mercato del ferro battuto è vasto e variegato, con dettagliati cataloghi reperibili su internet o dai rivenditori autorizzati; per richieste personalizzate e per un numero limitato di sedie ci si può rivolgere a un fabbro di fiducia esperto nella lavorazione del ferro battuto oppure a ditte con personale qualificato, ma si può acquistare anche all'ingrosso per una grande quantità di sedie .

I più abili a lavorare il ferro sono gli italiani e il consiglio è di acquistare in Italia; tra le ditte specializzate online troviamo:

  • Nanniitaly.net;

  • Ferrodarte.it;

  • Fer-bat.it;

Chair (and a girl)chairs

Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
13 giugno 2011 1 13 /06 /giugno /2011 11:23

Cucinare senza fiamme è possibile? Certo che sì, basta disporre di un piano cottura a induzione e qualche piccolo accorgimento. Cos'è? Come si usa? Come scegliere un buon piano cottura a induzione?

Caratteristiche dei piani cottura a induzione

Cucinare i propri cibi in tutta sicurezza, senza la paura di scottarsi con fiamme e piastre roventi o con la paura di uscire e dover tornare di fretta a casa perché non si è chiuso il gas della cucina, adesso è possibile con i piani di cottura a induzione.

In Italia la cottura per induzione è ancora vista come qualcosa di misterioso e quindi poco utilizzata, ma in Europa è facile trovare utenti che utilizzano questa tecnica e in alcuni condomini addirittura si è costretti a utilizzare questi piani di cottura in sostituzione di quelli a gas per questioni di sicurezza.

Questo tipo di piani cottura funziona con la corrente elettrica che trasforma l'energia in un campo magnetico che è innocuo per la pelle umana, ma anche per altre superfici che si poggiano sulla piastra.

L'induzione avviene tramite una bobina che con la corrente elettrica genera un campo magnetico e solo poggiando sulla piastra di cottura una pentola o un tegame con il fondo in metallo o in ferro (l'induzione non avviene con pentole o tegami in rame, in vetro, in ceramica o in alluminio) l'energia sviluppata dal campo magnetico si trasforma in calore sul fondo dell'accessorio senza alcuna dispersione di calore e di consumi.

I vantaggi di questa tecnica di cottura sono legati, oltre alla sicurezza nel cucinare, a una velocità di cottura sorprendente a parità di condizioni, un risparmio energetico notevole, una facilità di pulizia del piano e una precisione di cottura perfetta tramite regolazione della potenza erogata.

Poggiando un tegame o una pentola senza liquidi o di cibo sul piano cottura non succede nulla e non ci sarà dispendio di energie e quindi costi sulla bolletta e togliendo l'attrezzo in fase di cottura la piastra smette di produrre energia per cui tutto è automatizzato nella maniera migliore per contenere i costi con un recupero spese che si è avuto al momento dell'acquisto di questi piani cottura che è, purtroppo superiore a quelli tradizionali.

Dove acquistarli

Il mercato, anche se ancora non ha una vasta gamma di piani cottura ad induzione per lo scarso utilizzo, offre ottime possibilità di scelta con marchi più o meno noti ma seri e affidabili.

E' possibile acquistarli nei grandi centri commerciali, dai rivenditori autorizzati o comodamente da casa, cercando informazioni e prezzi su internet tramite siti di comparazione prezzi; fra i siti e i produttori di prestigio troviamo:

  • Aeg-electrolux.it;

  • Whirlpool.it

  • Hoover.it

  • Mieleitalia.it

  • Electrolux-rex.it
CampingIMG_1729Involtini di tacchino - Toscana
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
10 giugno 2011 5 10 /06 /giugno /2011 15:45

La scelta della tenda da sole per il proprio giardino, negozio o attività commerciale non è mai semplice per la presenza di numerose ditte specializzate e di numerosi marchi, modelli e stili; una tra tutte la Parà, un'azienda leader nel settore, che si contraddistingue per il marchio Tempotest, sinonimo di affidabilità e fiducia.

Le caratteristiche peculiari delle tende

La Parà è un’azienda italiana fondata nel 1920 e leader europeo nel settore delle tende da sole che produce e commercializza tessuti per interni, esterni e per il settore nautico.

Il catalogo delle tende vanta circa mille disegni e fantasie che si differenziano dalle tonalità di colori (prevalenza di giallo, verde, marrone, rosso, grigio, blu) e dagli stili (ad esempio a righe, liberty, classico e contemporaneo) e capaci di soddisfare i gusti dei clienti più esigenti.

Il successo dell'azienda è dato dal costante investimento nella ricerca e nella qualità, sottoponendo i tessuti Tempotest a continui test e ad una lavorazione speciale che rende il prodotto unico e indistruttibile, oltre ad aver ottenuto il certificato ECOTEST per i suoi tessuti privi di elementi nocivi per l'uomo e per l'ambiente.

Le tende Tempotest, realizzate in tessuto acrilico al 100%, sono sottoposte a uno speciale trattamento con una protezione a base di Teflon (grazie alla partnership con l'azienda Teflon Dupont), un composto a base di fluoro che rende le fibre impregnate da questa sostanza completamente impermeabili e resistenti all'usura e alle macchie di sporco.

Queste tende offrono, oltre a una zona di ombra e di riparo, la protezione dai raggi UV dannosi per la salute e la sua colorazione e il tipo di tessuto non perdono nel tempo quelle caratteristiche che la rendono unica nella protezione da questi raggi; inoltre le varie tonalità di colore disponibili sul mercato offrono, in percentuale, delle aree in cui la temperatura estiva non si alza eccessivamente.

Ogni tenda è certificata secondo normativa UNI EN 410 e la garanzia ha una durata di ben otto anni con certificato di garanzia Tempotest ed è valida solo per perdita di colore e di resistenza causati dagli agenti atmosferici ed è relativa solo al tessuto.

Aspetti positivi

  • Catalogo con un'ampia scelta di tessuti, stili e colori;

  • altissima qualità dei tessuti, resistenti agli ambienti atmosferici, con garanzia di otto anni e certificazioni varie relative alla qualità (TUV) e al rispetto dell'ambiente (ECOTEST);

  • garanzia di un servizio pre e post vendita di alta qualità, con consegne rapide;

  • ottimo rapporto qualità - prezzo.

Aspetti negativi

Nessun aspetto negativo riscontrato.

Saint Malo - la stazione
Repost 0
10 giugno 2011 5 10 /06 /giugno /2011 07:26

Un acquario in casa crea un ambiente rilassante e piacevole, anche se richiede cure e attenzioni. Acquistarlo è facilissimo, sul mercato se ne trovano tanti e a prezzi convenienti, ma la soddisfazione di realizzarlo da zero non ha prezzo.

Dal montaggio all'installazione

Prima di costruire un acquario bisogna avere le idee ben chiare sulle dimensioni, sulla forma, sul luogo in cui sarà installato, e sul tipo di materiale (plexiglass o vetro) per evitare brutte sorprese alla fine della realizzazione per cui è bene stilare una piccola bozza da seguire in fase di lavorazione.

L'acquario in plexiglas è più facile da costruire, mentre quello in vetro il più diffuso e il preferito dagli acquariofili e la base può essere realizzata con un vetro più grossolano, mentre i bordi con un vetro "float", più caro, ma di alta qualità.

Una cosa importante da costruire ancor prima di dell'acquario è una struttura in legno o un cavalletto che si può poggiare per terra o su un tavolo e che servirà per poggiare le lastre di vetro e supportare la vasca nella fase di incollaggio e avere sempre a portata di mano tutti gli accessori per il fai da te.

Le lastre di vetro vanno acquistate levigate ai bordi, pulite accuratamente e asciugate affinché il silicone faccia presa e bisogna prestare attenzione a questa fase per evitare di dover smontare tutto (con grosse perdite di tempo e di denaro) e alla fine si può incollare dello scotch di carta a un centimetro dal bordo per collocare le altre lastre con un perfetto allineamento ed evitare sbavature.

Per l'incollaggio si usa il silicone specifico per acquari (nero o trasparente), resistente alle forze di trazione, agli agenti atmosferici, atossico e altamente sigillante, attraverso la classica pistola.

Partendo dalla lastra di fondo si stende il silicone uniformemente e senza interruzioni e si poggia leggermente e senza troppe pressioni la lastra da incollare che dovrà aderire perfettamente alla prima. Una volta assicurati che il silicone ha fatto presa e si è asciugato del tutto si passa alle altre lastre di vetro, stendendo il silicone prima su due lati e per finire sui tre lati della vasca con lo stesso procedimento utilizzato in precedenza. Alla fine, con un cutter o con le lamette si rifiniscono i bordi, eliminando il silicone superfluo.

L'allestimento

Terminata la struttura, si passa all'allestimento, considerando tutto ciò che serve per creare l'habitat ideale per i pesci e ci si può sbizzarrire con la fantasia attraverso la ghiaia, le pietre, le piante e tutti quegli accessori indispensabili come un buon filtro e delle luci per acquari, un eventuale refrigeratore per acquari marini, un termometro e per finire i nostri amati pesci.

Pesci - Acquario di GenovaaquariumFishes
Repost 0
Published by Rosario - in Animali
scrivi un commento
30 maggio 2011 1 30 /05 /maggio /2011 23:02

Se siete alla ricerca di un'auto nel mercato dell'usato con le caratteristiche di solidità, affidabilità, comodità e sicurezza, la Volkswagen ha prodotto diversi anni fa la Polo 1.4 TDI nella versione Comfortline che farà proprio al caso vostro.

La Volkswagen, azienda tedesca potenziale leader mondiale nella produzione di automobili, negli anni duemila ha introdotto sul mercato tre versioni di auto modello Polo, tra cui la versione 1.4 TDI Comfortline, ormai soppiantata da altri modelli per la continua evoluzione del parco macchine commercializzate.

Esteticamente è un'auto robusta, sportiva e molto simile ai modelli della Golf, con le sue cinque porte, un ottimo motore diesel e con gli interni confortevoli, eleganti, spaziosi e sobri.

Il motore è leggermente rumoroso, caratteristica dei tre cilindri, mentre i suoi settanta cavalli con alimentazione a iniezione diretta garantiscono uno spunto e una ripresa davvero interessanti.

Non è un'auto velocissima, raggiungendo al massimo centosessantaquattro chilometri orari, ma il consumo (circa 5 litri ogni cento chilometri) e l'inquinamento è davvero ridotto, rientrando nella classe euro quattro.

Internamente risulta silenziosa, curata nei minimi particolari, con numerosi vani portaoggetti, due portabicchieri e un portabottiglie da mezzo litro nella parte centrale, un discreto autoradio con lettore CD incorporato, un potente climatizzatore, un ottimo servosterzo, con la possibilità di regolare il sedile in quattro direzioni (verso l'alto e il basso, ma anche avanti e indietro) e da una plancia completa di contachilometri, contagiri, orologio, un pannellino con le spie relative al motore e con la possibilità di regolare l'illuminazione di rosso o di blu.

L'auto è inoltre dotata di ABS, EBS, di due airbag (lato guida e passeggero) e di chiusura centralizzata, con una piccola pulsantiera per regolare gli specchietti esterni di non facile intuizione.

Si sente la mancanza di un display con l'indicatore della temperatura esterna, dei comandi radio a volante e di un bagagliaio più grande, oltre ad avere uno specchietto revisore che deforma le immagini, ma per il resto l'auto ha proprio tutti i requisiti che la rendono unica, affidabile, sicura, comoda e completa di tutto per il prezzo che costa, essendo una macchina di un marchio i cui prezzi nel tempo svalutano pochissimo.

Polo1971 Volkswagen Vans & Utes AdVolkswagen Golf R32

Repost 0
Published by Rosario - in Trasporto
scrivi un commento
27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 09:47

Per arredare la propria casa o il proprio ufficio in stile moderno, con eleganza, classe e con gusto non bisogna accontentarsi di mobili e poltrone qualunque, ma bisogna scegliere il meglio e non deve mancare una Chaise Longue Le Corbusier.

Le caratteristiche della poltrona

Arredare una casa, un locale o un ambiente in stile moderno richiede razionalità, eleganza, semplicità, sobrietà e ricerca del particolare con mobili dal design unico e raffinato.

In un soggiorno di un ricco appartamento o di una villa, in un ufficio dirigenziale o in un ambiente raffinato, arredati in stile moderno, non può mancare una Chaise Longue di Le Corbusier, un artista e designer svizzero che la presentò nel 1929 come "la macchina per riposare" al "Salon d'Automne des Artistes Décorateurs" e utilizzata per la prima volta, con molta probabilità, nella Villa Church a Ville-d'Avray.

Questa particolarissima poltrona è conosciuta sin dai tempi degli antichi greci e nel corso dei secoli è stata rivisitata e personalizzata da molti arredatori di interni e designer che ne hanno personalizzato i colori e le forme, ma tra tutti merita un posto d'onore l'architetto svizzero Charles Edouard Jeanneret-Griso detto Le Corbusier con la sua interpretazione più famosa nel mondo.

La poltrona allungata, abbreviata LC4 è un prodotto made in Italy, appartenente allo stile Bauhaus (una scuola d'arte tedesca del ventesimo secolo) è costituita da due parti, una base con quattro piedi realizzata in lamiera e tubo in acciaio ellittico laccata in nero, mentre la struttura a forma di culla (o seduta o pianosdraio) si adatta perfettamente alle curve del corpo umano per la sua particolare conformazione realizzata in tubo di acciaio cromato e basculante su dei rulli in gomma.

Il materassino può avere tre differenti rivestimenti di pelle o in cavallino, è morbido e con un poggiatesta imbottito in espanso sempre rivestito in pelle; i rivestimenti sono senza cuciture, provengono da macelli europei ed extraeuropei e la tintura è a normativa CEE.

Le dimensioni complessive della poltrona sono di 56 x 160 centimetri con una altezza di settanta centimetri ed è possibile regolare l'inclinazione da semi eretta a semi sdraiata; il prezzo di listino si aggira attorno ai mille euro.

Aspetti positivi

  • Poltrona comodissima, elegante e raffinata, originale nel suo stile e nelle sue forme;

  • Possibilità di scegliere diversi tipi di pelle in base al proprio arredamento;

  • Prodotta in Italia.

Aspetti negativi

  • Il costo non alla portata di tutti;

  • Bisogna prestare attenzione alle numerose imitazioni;

  • La regolazione della poltrona non si può effettuare da seduti.
Lounge ChairCorbusier_#2Freud
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento