Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

28 luglio 2011 4 28 /07 /luglio /2011 07:28

Per risolvere il problema di accessibilità alle vasche da bagno per gli anziani con difficoltà motorie sono state introdotte sul mercato delle vasche specifiche per accedere autonomamente e in tutta sicurezza. Con questo semplice articolo diamo uno sguardo ai modelli presenti sul mercato e ai prezzi, per soddisfare le proprie esigenze.

Modelli in commercio

In commercio esistono diversi modelli di vasche da bagno per anziani, studiate su misura per risolvere le problematiche esigenze di accesso a chi soffre di problemi motori o ha difficoltà ad entrare nella propria vasca da bagno senza l'ausilio degli altri.

Le soluzioni sono diverse e dipendono dal tipo di difficoltà motoria o dagli spazi a disposizione nel proprio bagno e si può scegliere tra vasche con porta che si apre verso l'interno o l'esterno, con gradini bassi, con sedile elevatore antiscivolo automatizzato tramite telecomando, ma anche tutta una serie di accorgimenti e ausili per il bagno che rendono la propria vasca un comodo e praticissimo luogo di relax e benessere.

Difatti si trovano vasche con l'idromassaggio, con la rubinetteria a bordo vasca per evitare di eseguire opere murarie e idrauliche difficili, oppure vasche che, con un semplice baldacchino e una tenda, trasformano la vasca in una pratica doccia per chi non vuole rinunciare a lavarsi in maniera rapida.

Esistono poi aziende che progettano e realizzano vasche su misura e, grazie ai loro consulenti, guideranno nella scelta della soluzione migliore per il proprio bagno, aiutando l'anziano nella compilazione dei moduli necessari per richiedere gli incentivi statali e la detrazione delle tasse per la spesa sostenuta.

Le aziende produttrici e i prezzi sul mercato

I prezzi dipendono da vari aspetti, quali le dimensioni della vasca, la tipologia di accesso, gli accessori a corredo e i servizi richiesti e variano, in media, dai mille ai seimila euro; influisce inoltre anche il costo del trasporto, perché si tratta di grandi dimensioni e i prezzi si aggirano attorno ai cento euro, salvo eventuali promozioni.

Tra le tantissime aziende che producono e commercializzano vasche da bagno per anziani, troviamo la Premier Care, il cui sito è Premierbagni.it, azienda leader mondiale nella produzione delle vasche con accesso facilitato per anziani e disabili, produttrice di quattro tipi di vasche per il bagno.

La Bocchi S.r.l. è un'azienda milanese che produce e distribuisce vasche assistite, accessori per anziani e disabili (sostegni, sedili, maniglioni ecc.) con diversi modelli a disposizione nel loro catalogo.

Altra azienda interessante è la Bagnomarket, che fa parte del network di Mondocasashop S.r.l. con una serie di vasche il cui prezzo varia dai mille ai duemila euro, con tutte le funzionalità e gli accessori per gli anziani, con un design sobrio e di qualità.

Troviamo anche:

  • Walk-in-tub.org

  • Sicurbagno.com

  • Liftsystems-vascheperdisabili.it

ShowerDoggie Shower BeforeDay 016 - 01162011 - B

Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
27 luglio 2011 3 27 /07 /luglio /2011 21:02

 

Laptops

 

L'utilizzo di un computer portatile, in alternativa al computer desktop fisso è sempre più di uso comune per la possibilità di trasportarlo e utilizzarlo in qualunque luogo senza troppi impedimenti. dotati di una buona custodia per notebook si può andare liberamente in vacanza, al lavoro o in giro tra una città e un'altra rimanendo sempre connessi a internet in tutta comodità.

Con questo semplice e pratico articolo vediamo come orientarsi nel vasto mondo dei portatili con alcuni consigli utili per l'acquisto.

Tipi di portatile

Negli ultimi anni il prezzo dei computer portatili è diminuito notevolmente, grazie a un abbassamento dei costi di produzione e alla tecnologia che è in continua evoluzione e sforna quotidianamente portatili sempre più efficienti e in grado di sopperire alle lacune del passato.
I portatili, chiamati anche notebook o pc laptop, stanno sostituendo tutti quegli ingombranti computer fissi (che occupano un'intera scrivania con periferiche varie e un'intricata giungla di fili), grazie alla loro dimensione ridotta, alla praticità di utilizzo in qualunque situazione e all'indipendenza da una postazione fissa, quindi ideali per chi viaggia o si sposta in giro per le aziende.Laptop man


La prima differenza tra un notebook e un altro sta nella dimensione, infatti, si trova in commercio una vasta gamma di portatili con formati di diverso tipo in base alle esigenze lavorative tra cui gli ultraportatili (con un peso inferiore ai due chilogrammi) e i desktop replacement (caratterizzati da un monitor che va dai quindici ai diciassette pollici e quindi con un peso più consistente).

I primi spesso non hanno lettori o masterizzatori e le funzioni integrate sono ridotte al minimo indispensabile, mentre i secondi sono stati realizzati per sostituire tutte le funzioni di un computer da tavolo, a discapito del peso, ma con un monitor ampio, completi di masterizzatore e di vari ingressi e uscite per collegare dispositivi e periferiche.

Un'altra differenza tra i portatili è il tipo di utilizzo che s'intende fare e che influirà

notevolmente sulla scelta, infatti, il portatile, si può utilizzare per lavoro, per studio, per svago, per viaggiare o per un insieme di scopi.

In questo caso bisogna acquistare un portatile potente per chi lavora con applicazioni pesanti (grafica, progettazione, montaggio video etc.) o per chi gioca e necessita di scheda video e ram e processore prestante, mentre per chi lo utilizza solo per ricerche su internet e videoscrittura può risparmiare con portatili meno potenti.

Cosa acquistare

Modern and stylish laptop on a white background

La scelta del portatile dipende quindi da diversi fattori oltre, ovviamente, al budget a disposizione; il consiglio è di non recarsi in un negozio senza avere le idee chiare, perché è facile, specie per chi non è esperto, lasciarsi indirizzare da commessi poco preparati o da portatili eleganti e all'apparenza super accessoriati e multifunzionali.

Da tenere a mente che per l'acquisto di un buon portatile sono fondamentali l'autonomia della batteria, il processore, la Ram, l'hard disk, la scheda video e le periferiche che si possono connettere.

Tra i marchi consigliati troviamo: Lenovo, Apple, Toshiba, Sony, HP, ma anche Eee Pc Asus, tutti con eccellenti prestazioni, affidabili nel tempo e con ottimi servizi di assistenza tecnica gratuita per i portatili in garanzia.

Repost 0
27 luglio 2011 3 27 /07 /luglio /2011 17:43

Per chi vuole trasformare il proprio portatile Asus in un computer da scrivania, con un monitor più grande, una tastiera e altre periferiche a disposizione e senza dover collegare cavetti, può acquistare una Docking Station universale Asus. Con quest'articolo vediamo di che si tratta e le caratteristiche del prodotto.

La docking station universale Asus

Una docking station è uno strumento comodissimo per chi vuole trasformare il proprio computer portatile in un'area di lavoro corredata di un monitor aggiuntivo, di una tastiera più grande, di tastierino numerico e di tutte le periferiche quali stampanti, scanner, multiprese USB e tante altre a portata di mano, senza doversi preoccupare di collegare tutti i cavetti e i connettori che spesso creano soltanto confusione.

L'AsusTek Computer Inc., fondata nel 1989 a Twain, è tra le prime sette aziende mondiali produttrici di computer portatili, grazie a un avanzato reparto di sviluppo e di ricerca che punta a prodotti di qualità e innovativi. Uno dei suoi prodotti intelligenti e comodissimi è la docking station universale, utilizzabile per i computer portatili dell'Asus, che garantisce delle ottime prestazioni con una cifra che si aggira attorno ai centoventi euro.

Il design è ergonomico, facile da trasportare per le sue dimensioni compatte (264 x 87 x 32 mm) e con un peso di appena duecentottantacinque grammi, è dotata di un ottimo sistema di raffreddamento e non richiede installazioni particolari poiché è compatibile con tutti i sistemi operativi di casa Microsoft (da Windows 2000 a Windows 7) e con il Mac OS X 10.4.

Le caratteristiche tecniche del prodotto sono diverse, a partire da una serie di periferiche che espandono la connettività del proprio portatile e semplificano il lavoro. La docking, infatti, è dotata di una porta VGA per collegare un monitor (con risoluzione massima 1920 x 1080 DPI), quattro porte USB Asus 2.0, di cui una per l'alimentazione di multiprese, una porta Ethernet per la connessione alla rete domestica o aziendale, una porta audio e una per il microfono e una porta DVI per collegare monitor ad alta definizione.

Il prodotto si può acquistare presso uno dei tanti rivenditori autorizzati di zona, in un grande magazzino o comodamente su internet da un rivenditore o sul sito dell'Asus (Asus.it) nella sezione Store, con la possibilità di risparmiare le spese di spedizione, perché la cifra supera i sessanta euro.

La Docking Station è disponibile in commercio solo di colore nero.

Aspetti positivi

  • È un prodotto comodo, facile da trasportare, con ottime prestazioni e affidabile;

  • Compatibile con diversi sistemi operativi.

Aspetti negativi

  • Il prezzo e la difficoltà di reperirla nei negozi di zona, mentre su internet si può trovare in offerta a prezzi convenienti;

  • È disponibile in un solo colore.
Asus G73J Gaming LaptopAsus G73J Gaming LaptopASUS EEE PC
Repost 0
25 luglio 2011 1 25 /07 /luglio /2011 21:39

Il numero degli appassionati alle barche a vela aumenta sempre di più per la voglia di evadere da città sempre più caotiche e affollate, per trovare momenti di relax e divertimento in mare. Per questo sono sempre più frequenti le scuole di vela e con quest'articolo vediamo cosa occorre sapere per partecipare a uno dei tanti interessantissimi corsi offerti dalle varie compagnie di vela.

Tipologie dei corsi

Per chi si avvicina la prima volta al mondo delle barche a vela o per gli esperti che vogliono approfondire le proprie conoscenze, un buon corso di vela è la scelta più azzeccata per stare a contatto con il mare e con professionisti e istruttori in grado di svelarci tutti i trucchi e gli insegnamenti necessari per muoversi in maniera autonoma in uno sport affascinante ed emozionante e ricco di soddisfazioni.

E' importante sapere che chiunque può praticare questo sport, non ci sono restrizioni di età o di sesso ed esistono numerosi corsi che solitamente sono raggruppati per fasce di età. Tra i tanti corsi possibili troviamo quelli più piccoli, con età inferiore ai quattordici anni, per i ragazzi con età non superiore ai diciotto anni e per gli adulti e in ogni fascia esistono anche corsi d'iniziazione, di avviamento, di perfezionamento e specialistici, l'importante è che siano rilasciati i vari attestati di frequenza o certificati, validi anche come crediti formativi per tutti quei ragazzi che vanno nelle scuole superiori.

I corsi possono differenziarsi per tipo d'imbarcazione (barche piccole per chi è alle prime armi, crociere in barca a vela per i più esperti), per durata (settimane, weekend, giorni, ore etc.), per il periodo in cui si svolgono (estate o inverno) e per i livelli di difficoltà.

A chi rivolgersi

Viste le numerose compagnie presenti in Italia e sulle isole, il consiglio è di rivolgersi a professionisti competenti, autorizzati e ovviamente vicini ai luoghi di abitazione o di vacanza.

Tra le compagnie serie e affidabili in cui praticare corsi o scuole di barche a vela troviamo il Centro Nautico Utopia A.s.d. presente dal 1977 e operante nel settore nautico in Sardegna, Liguria e nel Tirreno, con corsi estivi e invernali e per la preparazione all'esame della patente nautica, con numerose iniziative, offerte e sconti vantaggiosi.

Il Centro Nautico Levante S.r.l., fondato nel 1982, con una scuola di vela mirata alla sicurezza, alla salvaguardia dell'ambiente, con personale qualificato e una serie di corsi per bambini e adulti e per chi vuole diventare istruttore.

Casa di Vela S.r.l. è una scuola di vela dal 1970 che opera sull'isola d'Elba con istruttori preparati e un insieme di barche sensibili, marine e innovative per navigare nel settore Derive e in quello Altomare.

La barca 'Yvonne' dalla città di Palavas-les-Flots in Francia. The bo| Source | Date 2006-10-15 | Author William Domenichini | Permission OTramonto in rada su Filicudi

Repost 0
Published by Rosario - in Sport
scrivi un commento
25 luglio 2011 1 25 /07 /luglio /2011 14:15

Per chi deve allestire o ristrutturare i pavimenti interni per la propria casa, del proprio ufficio o di un locale, deve necessariamente buttare un occhio a un vasto e variegato mercato dei produttori e rivenditori di pavimenti. Con quest'articolo vediamo come orientarsi per la scelta del pavimento che soddisfi le proprie esigenze.

Tipi di pavimento e caratteristiche

I pavimenti rivestono un ruolo fondamentale per un ambiente poiché, oltre ad essere resistenti al continuo calpestio, funzionali e duraturi nel tempo, devono conferire al locale un aspetto gradevole esteticamente, contribuire all'isolamento acustico e devono adattarsi allo stile circostante.

I materiali utilizzati per i pavimenti, sia per interni sia per esterni sono tantissimi e ci si può sbizzarrire nella scelta tra il legno, il pvc, il granito, il marmo, le mattonelle in ceramica o in cotto, il gres porcellanato e tanti altri, prestando una particolare attenzione al colore del pavimento per risaltare i locali. Infatti, per gli ambienti piccoli e con poca luce è consigliato utilizzare pavimenti di colore chiaro, mentre per ampi spazi molto illuminati il colore scuro è da preferire per far risaltare il colore delle pareti.

Il parquet è un'ottima scelta se vogliamo un ambiente rustico, caldo e accogliente e la scelta del tipo di legno da utilizzare è vasta, infatti, troviamo tre tipi di lastre, il massello, lo stratificato e il laminato con diverse dimensioni e si ha la possibilità di una vasta gamma di essenze (faggio, noce, rovere etc.), di disegni derivanti dalle striature del legno e di colori.

Il pvc è una soluzione pratica e veloce per chi vuole ristrutturare e non ha intenzione di smantellare il pavimento preesistente, oppure per ambienti quali asili, scuole, ospedali, palestre poiché è molto economico, facile da pulire e i colori possibili sono tantissimi.

Le mattonelle, la ceramica e il gres porcellanato sono la soluzione più classica per rivestire i pavimenti perché resistenti al calore, all'erosione, agli acidi e presentano forme, dimensioni e colori per tutti i gusti e per tutti i tipi di ambiente.

Il pavimento in cotto è la classica soluzione per gli ambienti rustici, ma allo stesso tempo eleganti, utilizzato per le case di campagna o nei casali.

I pavimenti in marmo o in granito sono delle soluzioni poco economiche, ma rendono l'ambiente elegante e raffinato, con possibilità di scelta tra diversi colori e venature, mentre ultimamente è di moda realizzare pavimenti in pietra, per la vasta scelta di soluzioni e per creare ambienti rustici.

La scelta dell'acquisto

La scelta dipende quindi dal tipo di ambiente da arredare, dai propri gusti e dal budget a disposizione; è consigliabile richiedere dei preventivi a una delle tante aziende locali o su internet per poi procedere con l'eventuale acquisto.

SpoletoBattistero di firenze, pavimento 05 | Source (my camera) | Date see mebeautiful bathroomBeautiful and new kitchen furniture on modern kitchen1 Wooden flooring 1 Parquet en chêne massif chanfreiné | Source | Au
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
24 luglio 2011 7 24 /07 /luglio /2011 08:00

Chi è alla ricerca di una cappa per la propria cucina può consultare questa semplice guida per orientarsi nell'acquisto della cappa che soddisfi i propri gusti e le proprie esigenze.

Caratteristiche delle cappe per cucina

La cappa è un elemento fondamentale e indispensabile per la propria cucina perché ha il compito di aspirare i cattivi odori, i vapori e tutti quegli odori che si generano al momento della cottura dei cibi, mantenendo un ambiente pulito e privo di odori.

Esistono in commercio due tipi di cappe, le aspiranti e le filtranti, che si differenziano dal modo in cui trattano l'aria, ma ormai quasi tutte le cappe hanno la doppia funzionalità.

Una cappa aspirante è costituita da una scocca, un filtro antigrasso e un gruppo di aspirazione che espelle i fumi all'esterno tramite un condotto che può essere installato a parete, ad angolo o a isola.

La cappa filtrante, o a ricircolo, è indicata per chi è impossibilitato a convogliare i fumi di scarico all'esterno e possiede in più un filtro antiodore e la funzione della cappa è quella di aspirare i fumi, filtrarli e reintrodurli nell'ambiente circostante puliti.

Le cappe si distinguono anche per la loro forma e per la posizione del tubo di aspirazione, infatti, troviamo cappe con tubo nascosto completamente (cappe a integrazione totale) o parzialmente (a semi incasso) e cappe con tubo di aspirazione a vista.

Quasi tutte le cappe moderne sono dotate di un sistema di illuminazione e di comandi per il funzionamento e per la regolazione della velocità di aspirazione e alcune sono dotate di un camino con altezza variabile, di timer per programmare l'accensione e lo spegnimento e di varie funzioni che rendono la cappa un vero e proprio strumento altamente tecnologico.

I materiali con cui sono realizzate le cappe sono l'acciaio inox, il vetro, il ferro e la muratura e le forme sono tra le più svariate e vanno da quella classica a imbuto a soluzioni estetiche originali e uniche.

La scelta di una cappa dipende da diversi fattori da non trascurare quali i propri gusti, poiché si deve adattare allo stile e al design della propria cucina, la dimensione (solitamente la cappa deve avere dimensioni maggiori rispetto al piano cottura), il tipo di funzione (filtrante o aspirante), la silenziosità (la tendenza è quella di produrre cappe il meno rumorose possibili) e ovviamente il budget a disposizione.

Dove acquistare

Il mercato delle cappe è variegato e in commercio si trovano tantissimi produttori e rivenditori autorizzati con prezzi convenienti; si possono acquistare nei centri commerciali, nei negozi specializzati o su internet. Tra i siti internet più interessanti troviamo:

  • Falmec.com

  • Faberspa.com

  • Elica.it
kitchenkitchenkitchen
Repost 0
Published by Rosario - in Casa e arredamento
scrivi un commento
22 luglio 2011 5 22 /07 /luglio /2011 11:43

Moleskine's and Montblanc Macro 

Spesso non è così semplice come si crede fare un regalo originale, unico e particolare e ci si scervella per trovare qualcosa che sia utile e al tempo stesso di gran classe.

Un'idea potrebbe essere quella di regalare una bella penna di una delle case produttrici più rinomate in commercio, in particolare la Montblanc, azienda produttrice di numerose penne, ma anche accessori prestigiosi.

In quest'articolo vedremo alcuni modelli di penne, confrontando i prezzi e le caratteristiche che le contraddistinguono, appartenenti a un'azienda produttrice di prodotti rinomati e conosciuti in tutto il mondo per la loro raffinatezza, per lo stile e per l'eleganza: le Montblanc.

Tre modelli a confronto

Montblanc è un marchio di lusso che deriva dal Monte Bianco, per la somiglianza di una delle prime penne prodotte da quest'azienda nella versione con il tappo bianco, la Rouge et noir, con l'estremità del tappo che fu poi trasformata in una stella bianca a sei punte arrotondate.

Fondata nel 1906, l'anno in cui fu prodotto il primo modello di penne, negli anni l'azienda ha prodotto tantissimi capolavori di scrittura conosciuti in tutto il mondo da appassionati e collezionisti e ha puntato anche a prodotti di pelletteria, orologeria e gioielleria, diversificando la produzione, ma mantenendo sempre altissimo il livello qualitativo dei suoi prodotti, per renderli unici e originali.

IMG_8338

Tra i modelli presenti sul mercato troviamo la stilografica a stantuffo Meiserstuck 149, costruita a mano come da tradizione e caratterizzata da un pennino in oro a diciotto carati e inserti al rodio (metallo di colore bianco argenteo molto costoso), un serbatoio per l'inchiostro e un cappuccio in resina nera, con lo stemma Montblanc intarsiato, con un clip con finiture in oro con il numero di serie individuale e tre anelli placati in oro con la scritta Montblanc in rilievo.

Altro modello molto particolare e interessante è il Montblanc Boheme Blu, una stilografica a cartucce dal corpo robusto, con il pennino retrattile in oro a quattordici carati rodiato, il serbatoio e il cappuccio realizzati con una pregiata resina nera, sempre con il simbolo Montblanc intarsiato e con anelli e clip con finiture di platino e una pietra sintetica blu incastonata.

149Il terzo modello è la Montblanc Starwalker, una penna a sfera in caucciù nero e platino, dotata di meccanismo a rotazione per l'apertura e chiusura della punta, un corpo nero liscio con linee taglio diamante e con l'emblema Montblanc situato all'interno del cap top trasparente e clip e anelli in finitura platinata.

I prezzi sul mercato

Le penne Montblanc si possono trovare nei negozi specializzati o nei rivenditori comodamente rintracciabili tramite una ricerca in tutto il mondo sul sito ufficiale dell'azienda Montblancitalia.it oppure su internet nei negozi che vendono oggetti da collezione, ma bisogna assicurarsi che il prodotto sia originale, poiché si parla di prezzi non irrisori.

Il prezzo di una Meiserstuck 149 si aggira attorno ai 594 euro, quello della Boheme Blu costa sui 295 euro, mentre il modello Starwalker in caucciù e platino costa circa 305 euro in base alle offerte del negozio o alle promozioni del momento.

Repost 0
22 luglio 2011 5 22 /07 /luglio /2011 07:53

Monopattino 

Per la città, in vacanza o per la propria attività commerciale, un monopattino a motore può essere un'ottima scelta per muoversi in tutta libertà, su un mezzo di locomozione originale, divertente e facilmente trasportabile.

Con questa semplice guida vediamo come orientarsi per l'acquisto di un monopattino a motore.

Caratteristiche dei monopattini a motore

monopattinoIl monopattino classico è un veicolo a due ruote costituito da una piccola pedana su cui si poggiano i piedi, un manubrio per cambiare direzione, un freno posteriore per bloccare la ruota; il movimento avviene tramite spinta con un piede. quelli moderni sono equipaggiati di un motorino elettrico, a miscela di olio o a benzina che sostituisce la spinta umana.

I monopattini con motore a scoppio sono dotati di un tipo di avviamento a strappo o con il pulsante di avviamento e funzionano a miscela, ma molti non sono omologati per utilizzo su strada, ma solo su aree private.

Esiste in commercio anche una versione di monopattino a motore elettrico con tre ruote, caratterizzato dalla possibilità di sedersi su un sellino, con luci anteriori, posteriori e retromarcia, ma si tratta di veicoli più particolari e completi, progettati per spostamenti su grandi aree industriali.

Scooter

In fase di acquisto si deve tenere in considerazione il peso del monopattino e il peso massimo trasportabile, le dimensioni, il tipo di telaio e di motore, la velocità massima, l'autonomia e l'eventuale tempo di ricarica delle batterie, oltre a tutta una serie di dotazioni e accessori a corredo.

Per chi cerca su internet notizie sui monopattini a motore troverà sicuramente tantissimi siti che spiegano come costruire un monopattino a motore, ma la realizzazione non è così facile e immediata e si corre il rischio di creare dei mezzi inaffidabili e rischiosi per la propria incolumità e quella degli altri, per cui il consiglio è di acquistare monopattini a motore nuovi o usati ma garantiti e certificati con marchio CE.

Dove acquistare

monopattino a motoreI monopattini si possono acquistare nei negozi specializzati, nei grandi centri commerciali o su internet, in uno dei tanti siti produttori e rivenditori autorizzati, con prezzi variabili in base al modello, al tipo di motore, alle dimensioni e agli accessori in dotazione. Tra le tante aziende troviamo la Go-Ped che dal 1985 produce monopattini a motore, accessori e tutta una serie di ricambi per monopattini elettrici e a benzina e il sito internet è Goped.com.

La C.M.E. è un'azienda che produce e vende monopattini elettrici, a scoppio e a spinta, con una serie di prodotti innovativi e personalizzabili e con sito internet: Cmeitaly.com.

La Carmeccanica S.r.l. è un'azienda certificata TUV, produttrice di carrelli, ma anche monopattini a due o tre ruote a marchio Veloscooter, il cui sito è: Carmeccanica.it.

Repost 0
Published by Rosario - in Trasporto
scrivi un commento
21 luglio 2011 4 21 /07 /luglio /2011 09:48

Gli scambiatori di calore, per chi non li conoscesse, sono dei dispositivi in cui avviene uno scambio di calore da un fluido a un altro. Con questa semplice guida vediamo, in maniera più approfondita, di che si tratta e dove si possono acquistare degli scambiatori di calore per le proprie esigenze.

Caratteristiche e tipi di scambiatori di calore

In tutti quei casi in cui si deve facilitare lo scambio di calore tra due fluidi a temperatura diversa, evitando che entrino a stretto contatto, intervengono gli scambiatori di calore, dei dispositivi utilizzati in tantissimi settori per consentire il passaggio di energia termica da un fluido a un altro con diversa temperatura.

Esistono, in commercio, scambiatori di calore per impianti oleodinamici e pneumatici, per l'impiantistica civile e industriale, per compressori ad aria e turbine, per la refrigerazione e il riscaldamento in ambienti domestici o nei veicoli, per le piscine e tante altre applicazioni in cui si deve mantenere costante la temperatura di alcuni fluidi.

Un esempio pratico è il caso del riscaldamento di una piscina con pannelli solari o con caldaia in cui si utilizzano gli scambiatori a piastre in acciaio inox che sono resistenti all'acqua della piscina e assicurano la durata nel tempo e l'igiene.

In base al tipo di applicazione, infatti, esistono scambiatori a fascio tubiero, a piastre, a doppio tubo coassiale, a spirale, a blocchi e a pacco alettato, ma si differenziano anche per tipo di processo per cui sono utilizzati, per cui si trovano scambiatori raffreddatori, riscaldatori, ribollitori, condensatori, evaporatori ecc. Esistono poi degli scambiatori di calore elettrici, per usi industriali, per ogni tipo di fluido, con lunghezze che arrivano anche a nove metri e con temperature che possono raggiungere gli ottocento gradi, anche dotati di quadri elettrici.

La scelta dipende, quindi, dal tipo di utilizzo che si vuole fare, ma è importante scegliere prodotti sicuri, che garantiscano ottime prestazioni, minimi sprechi di superfici necessarie per lo scambio termico e costi di gestione e manutenzione convenienti.

Dove acquistare

In commercio esistono numerose aziende specializzate in realizzazione e produzione di scambiatori di calore di tutte le tipologie e con prezzi convenienti, con possibilità di personalizzazioni specifiche per soddisfare le esigenze dei propri clienti.

Tra le aziende da prendere in considerazione troviamo la Thecno System S.r.l., società certificata che dal 1983 costruisce scambiatori di calore di diverse tipologie, puntando a prodotti di alta qualità, con una buona assistenza pre e post vendita, il cui sito internet è: Techno-system.it.

Altre aziende interessanti, certificate e che operano da oltre trent'anni sono la Varem S.p.A., primaria nel settore idrico e del riscaldamento e la Calligaris che opera nel settore della refrigerazione e condizionamento, con un ampio catalogo di scambiatori di calore.

Enerxía solar térmica con tubos de baleirocriEquipment, cables and piping as found inside of a modern industr
Repost 0
Published by Rosario - in Fai da te
scrivi un commento
20 luglio 2011 3 20 /07 /luglio /2011 14:21

Con quest'articolo vediamo nei dettagli la Cannondale System Six, una bicicletta da corsa per professionisti, ma anche per chi vuole allenarsi con una bicicletta di alta qualità e dalle prestazioni eccellenti.

Caratteristiche tecniche della bicicletta

La Cannondale Bicycle Corporation S.r.l. è un'azienda statunitense fondata da Joe Montgomery, leader nella progettazione e produzione di biciclette in alluminio (da corsa e mountain bike) dalle alte prestazioni, ma anche con una vasta di accessori, ricambi e abbigliamento per ciclisti e numerosi distributori e rivenditori sparsi in tutto il mondo. Tra le tantissime biciclette, troviamo la Cannondale System Six, un'evoluzione della Six13 e punta di diamante del catalogo Cannondale, caratterizzata da un telaio leggero, robusto e reattivo.

Il telaio Cannondale, infatti, pesa appena un chilogrammo (nella misura 56), con tubi in carbonio unidirezionale con triangolo posteriore in alluminio, una forcella Cannondale Systemsixe, un sistema di cambio Shimano Dura Ace con dieci velocità, collaudato e tra i migliori in commercio.

La bicicletta monta ruote Mavic Ksyrium ES, con copertoni Vittoria Diamante Pro Light, caratterizzati da un filato in nylon ultraleggero e da una doppia mescola, più dura al centro e morbida ai fianchi, il tutto studiato ad hoc per garantire un battistrada affidabile e resistente a tutte le condizioni di strada, dal bagnato allo sporco, nei rettilinei e in curva.

La sella della bicicletta è una Arione Fi'zi:k in titanio del catalogo della Fizik, caratterizzata da una tecnologia innovativa, dal comfort, dall'eleganza e dalla leggerezza, con un peso di duecentoquaranta grammi, un tubo in titanio per il telaio, uno scafo in carbonio e un'imbottitura in Foam a cellule aperte ad alta intensità e con uno strato di gel che ne garantiscono la comodità, anche per lunghi tratti.

Il tubo di sterzo ha una forcella System Six in full carbo, garantendo all'avantreno una migliore solidità, in grado di assorbire le vibrazioni prodotte dal terreno e una maggiore sicurezza e stabilità nei tratti ad alta velocità o nelle curve, mentre il manubrio è un FSA K-FORCE in carbonio. Il peso complessivo della bicicletta è di circa sette chilogrammi ed è possibile acquistarla solo tra pochi rivenditori oppure cercando un buon usato Cannondale da qualche privato, tramite ricerca su internet o in uno dei tanti siti di aste online.

I componenti di qualità e la tecnologia applicata a questa bicicletta da corsa, la rendono ideale per cicisti professionisti, che molto spesso la personalizzano con copertoni e sella differenti, ma in generale la bicicletta è perfetta, anche appena uscita dalla fabbrica.

Aspetti positivi

Bicicletta composta da materiali e componenti di alta qualità, affidabile, elegante e comfortevole.

Aspetti negativi

Il prezzo e la difficoltà di trovarla ancora in commercio nuova.

1 Cytronex powered Cannondale Capo Electric Bike | Source Modern Times1 Cannondale F900 SL | Source | Author Petar Miloevi | Date 2011-05-

Repost 0
Published by Rosario - in Sport
scrivi un commento