Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

18 marzo 2012 7 18 /03 /marzo /2012 10:51

guarda ancoraDopo tanto tempo torno a parlare di libri e vorrei farlo con l’ultimo romanzo letto, Guarda ancora, un avvincente thriller a sfondo psicologico di Lisa Scottoline, autrice americana di origini marchigiane che ci racconta una storia molto particolare di una mamma con il suo bambino adottivo ala ricerca della verità.

Ho preso il libro in prestito in biblioteca, inizialmente scettico sull’autrice (che non conoscevo affatto) e sulla trama letta sommariamente, ma avventurandomi nella lettura ho scoperto, pagina dopo pagina, di essere molto incuriosito dalla trama e dal racconto, le cui pagine scorrevano velocemente sotto i miei occhi.

 

La trama:

Il romanzo è ambientato negli Stati Uniti e precisamente a Filadelfia e la protagonista, una bella donna di nome Ellen Gleeson, è impiegata presso una redazione giornalistica che ha subito gli effetti della crisi finanziaria e sta attraversando un triste periodo di licenziamenti.

Lisa ScottolineEllen ha adottato due anni prima un bambino dai grandi occhioni blu, Will, conosciuto in ospedale perché stava scrivendo un articolo sulle infermiere dell’unità di terapia intensiva pediatrica del Dupont Hospital di Wilmington e Will era ricoverato nel reparto di terapia cardiaca per un difetto al setto ventricolare.

Will era più magro rispetto agli altri bambini e costretto a stare nel lettino dalle sbarre alte con una serie di tubicini che sembrava fosse prigioniero e legato al letto e osservava l’ambiente circostante senza mai soffermarsi sugli occhi delle infermiere e delle persone che lo osservavano e le continue visite di Ellen catturarono la sua attenzione.

Ellen fu talmente attratta da quello sguardo che decise di adottarlo, nonostante fosse una donna single, ma le leggi dello stato lo permettevano e la loro vita due scorreva allegramente, fino a quando Ellen non trovò nella cassetta della posta l’annuncio di un bambino scomparso dall’aspetto molto simile a quello di suo figlio Will.

Tutta una serie d’indagini e d’insolite coincidenze spinge Ellen a trascurare il lavoro e a investigare privatamente su questa strana vicenda che la condurranno a una triste verità che sconvolge e turba la sua vita e in particolare il suo ruolo di madre.

Le mie considerazioni:

Il libro, sin dalle prime pagine, è molto scorrevole, si è subito catapultati nella vita di una donna con tutti i suoi dubbi, le insicurezze e la voglia di veder crescere il bambino adottato nel migliore dei modi, ma con un dubbio che le logora la mente e s’insinua nella sua vita come un tarlo che corrode ogni legame di stabilità e sicurezza e difficile da debellare.

look againIl rapporto tra madre e figlio è molto saldo, si nota da continui dialoghi e dall’affetto che lega una madre al proprio figlio, nonostante si tratti pur sempre di un’adozione e leggendo il libro, la Scottoline è bravissima a evidenziare questo legame e a risaltarlo in ogni pagina.

I colpi di scena sono tanti, così come le emozioni e i sentimenti di rabbia, d’impotenza e di frustrazione che fanno da padrone in tutta la narrazione e riescono a tenerti incollato al libro, nonostante l’ora tarda, così come scrive in copertina Garlan Coben:

Lisa Scottoline scrive dei thriller mozzafiato che mi tengono sveglio la notte”.

Infatti, anche sul retro della copertina del libro ci sono altre citazioni di libri e testate giornalistiche di rilievo che esaltano la bellezza del libro e l’abile maestria di una scrittrice che, a detta di molti, è un’abilissima narratrice di romanzi thriller.

A tal proposito, Booklist riporta:

Legami familiari, intrigo giudiziario, trama coinvolgente ed efficace. Un successo assicurato”.

e ancora:

un noir scottante sul peggiore incubo di ogni madre. Il miglior libro di Lisa Scottoline”. Kirkus Review

 

La scrittrice:

scottolineLisa Scottoline, oltre ad essere una scrittrice statunitense di successo è anche un avvocato che professa l’avvocatura fino alla nascita di sua figlia, quando si decide di abbandonare il lavoro per dedicarsi interamente alla scrittura.

Vincitrice del premio Edgar Allan Poe Award per il thriller Final Appeal, ha scritto tutta una serie di romanzi legati all’ambiente legale, tra cui troviamo Legittima vendetta, Giustizia sommaria, Processo alla difesa, Lady killer e altri romanzi tra cui Condotta indecente, Daddy’s girl e L’angolo del diavolo.

Conclusioni:

In conclusione consiglio a tutti di intraprendere questa bellissima lettura, la cui trama la ritengo davvero geniale e sorprendente e il contenuto emozionante e mai noioso e consiglio pure di leggere, leggere e leggere ciò che più vi piace.

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Libri e letteratura
scrivi un commento

commenti

Stefania Scardino 03/24/2012 13:41

Recensioni sempre molto convincenti. Bravo.

Ti ho fatto un regalino, se ti va, lo trovi qui
http://questopiccolograndemondo.blogspot.it/2012/03/premio-blog-affidabile.html

Buon week end! :)

mara 03/21/2012 15:52

Ciao Rosario

Rosario (ilrepungente) 03/21/2012 15:54



Ciao Mara. :D



Cristina 03/20/2012 16:43

Una lettura che potrebbe piacermi. Mi hai convinta

lisa 03/20/2012 09:10

Beh, se si chiama Lisa, scriverà bene...(dimmi che non le portano via il pupo o piango subito)

Rosario (ilrepungente) 03/20/2012 11:25



Tranquilla Lisa, non lo hai adottato il tuo.....;)



moni 03/19/2012 17:29

adoro i triller, lo guarderò ancora....

Rosario (ilrepungente) 03/19/2012 17:51



Ciao e grazie mille del passaggio. :D