Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

10 marzo 2012 6 10 /03 /marzo /2012 12:05

Il tuo sorriso, Pablo Neruda

sorriso.jpgUna tra le tantissime meravigliose poesie di Pablo Neruda, dedicata al rapporto tra un uomo e una donna, alla loro storia d’amore e in particolare al sentimento di amore profondo che nutre un uomo per la sua amata, al suo sorriso di cui non riesce a farne a meno.

Un sorriso paragonato a un fiore, al fiore tanto atteso, una rosa, di cui non si può fare a meno, anche privandosi del pane, dell’aria, della luce, della primavera, ma mai di quel sorriso che è l’unica fonte di vita che gli permette di andare avanti e se quel sorriso gli si fosse negato lui ne morirebbe di dolore. 

 

 

Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l'aria,

ma non togliermi il tuo sorriso.
Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia,
la repentina onda d'argento che ti nasce.
Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte le porte della vita.
Amor mio, nell'ora più oscura sgrana il tuo sorriso,

e se d'improvviso vedi che il mio sangue

macchiale pietre della strada,ridi,

perché il tuo riso sarà per le mie mani
come una spada fresca.
Vicino al mare, d'autunno, il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa della mia patria sonora.
Riditela della notte, del giorno, della luna,
riditela delle strade contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno, quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria, la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai, perché io ne morrei.

 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Libri e letteratura
scrivi un commento

commenti

elena 03/11/2012 15:15

: )Buona Domenica !

Rosario (ilrepungente) 03/11/2012 15:16



Anche a te, grazie. :D



elena 03/11/2012 15:12

una delle più belle poesie di Neruda : )

Rosario (ilrepungente) 03/11/2012 15:12



Grazie del passaggio Elena. :D



Mara 03/10/2012 23:00

Le poesie di Pablo Neruda sono tutte molto belle.
Ciao Rosario

manu 03/10/2012 21:31

splendida...

Laura 03/10/2012 17:49

Io dal mio amato voglio un'altra cosa... ahahahah. Va bene basta, la smetto :D

Rosario (ilrepungente) 03/10/2012 18:15



Si, bastoate.......:P