Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

9 gennaio 2012 1 09 /01 /gennaio /2012 15:55

Con questa semplice e pratica guida vediamo come alimentare al meglio gli Agapornis, per garantirgli il corretto apporto di sostanze di cui hanno di bisogno e di conseguenza un’alimentazione sana ed equilibrata.

 

Pulli due 008Gli Agapornis, più comunemente conosciuti con il nome di “inseparabili”, sono dei pappagalli di piccole dimensioni (non superano i sedici centimetri di lunghezza) che vivono nelle foreste tropicali e subtropicali e che si sono adattati discretamente alle nostre temperature e il cui nome deriva dall’abitudine di lisciarsi il pelo a vicenda, per cui amano stare sempre vicini al proprio partner, come due perfetti innamorati ed è raro trovarli da soli, senza compagnia.

Il loro becco, largo e robusto, ha una forma a uncino ed è in grado di frantumare i semi che gli vengono somministrati; inoltre questo genere di pappagalli ha la predisposizione a prendersi cura del proprio corpo e in particolare del piumaggio e del becco che lo levigano di continuo.

Pulli due 001La dieta di questi animali è costituita da semi, frutta fresca, germogli e foglie di insalata o erbe di campo, mentre in natura, a volte, si cibano di insetti e larve, ma è preferibile non dare loro carne in caso di allevamento dentro casa perché l’apporto calorico di cui necessita è inferiore rispetto ad un pappagallo che vive in voliera o in cattività.

Il metodo più pratico e veloce per alimentare i propri pappagalli è quello di cibarlo con prodotti che si possono trovare in casa, come la pasta cotta, ma senza condimento, il mais cotto al vapore, pezzettini di frutta fresca di stagione, privata dai semi (mele, ciliegie, banane o integratori come datteri e fichi secchi), quella secca, ma a piccole dosi (noci, arachidi, mandorle etc.), carote, finocchi crudi e insalata o verdura fresca, ma solo questi non bastano per la corretta alimentazione, per cui è necessario integrare con dei prodotti preconfezionati.

Tra questi prodotti confezionati troviamo dei miscugli di semi secchi (da prestare particolare attenzione ai semi di girasole, che vanno somministrati in piccole dosi), il pastoncino all’uovo, l’osso di seppia (perfetto per il becco e per le ossa, per l’apporto di calcio), la frutta grattugiata da somministrare in base alle dosi riportate sull’etichetta o consigliate dal veterinario di fiducia.

Il pastoncino si può produrre anche in casa, preparando un miscuglio di legumi (piselli, lenticchie, ceci, fagioli etc.) che va bollito e schiacciato e trasformato in pappetta e costituisce un eccellente alimento.

inseparabili 008 (1)Per quanto riguarda la frutta e l’insalata è importante somministrarla fresca e ben lavata e asciugata e prestare un’attenzione più accurata in caso di prodotti non biologici, per evitare i residui chimici e sostituire il cibo fresco quotidianamente, per evitare che con il tempo possa deteriorarsi e marcire, causando danni all’intestino e alla salute del pappagallo.

pastone.jpgGli inseparabili sono ghiotti di biscotti all’uovo come, ad esempio, i savoiardi e non disdegnano il pezzetto di pane duro per pulirsi e affilarsi il becco e si può somministrare in abbondanza.

Da tenere in considerazione anche gli estrusi, degli alimenti che forniscono ai pappagalli tutto ciò di cui necessitano in maniera equilibrata e bilanciata ricevendo, con un solo alimento, tutto ciò di cui necessitano e digerendoli più velocemente, anche se il loro costo è elevato, ma è importante sottolineare che gli estrusi non sono prodotti da alimenti artificiali e non hanno problemi di marcescenze o muffe.

I prodotti alimentari per pappagalli si possono acquistare nei negozi specializzati per animali, nei grandi magazzini o direttamente online, in uno dei tanti siti dedicati al cibo per pappagalli, con la possibilità di ottenere interessanti sconti per grosse quantità di prodotti acquistati.

 

Tra i siti online troviamo:

.Ornitalia.com

.Pappagallo-store.it

.Ornitologiashop.com

.Animalshopper.it

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Animali
scrivi un commento

commenti

Stefania 01/10/2012 15:31

Sono scioccata dalla varietà di alimenti consentiti!!! Da profana, mi immaginavo una dieta decisamente più squallida...

Rosario (ilrepungente) 01/10/2012 15:45



Si, anche io pensavo mangiassero solo semini....:P



lisanna 01/10/2012 15:01

maliziosa io? Rosa'... non mi dire che nn credi che abbia pensato ai funghi ahahahah

Rosario (ilrepungente) 01/10/2012 15:02



Certo certo...la famossa fungaia di agapornis.....del parco dei nebrodi......tsè...._P



lisanna 01/10/2012 14:53

sì... proprio lui ; )

Rosario (ilrepungente) 01/10/2012 14:54



ahahahah maliziosa.....;)



Cristina 01/10/2012 14:49

Meravigliosi!

Rosario (ilrepungente) 01/10/2012 14:50



:D Ti paicciono? Se vuoi te li vendo......;)



lisanna 01/10/2012 14:47

che cariniiiiiiiii ^__^ chissà perché dal titolo avevo capito che parlassi di funghi ; )

Rosario (ilrepungente) 01/10/2012 14:48



E' quel pornis finale che ti ha confuso le idee....? :P