Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

14 dicembre 2011 3 14 /12 /dicembre /2011 18:42

Come ho scritto nel post precedente, la mia breve vacanza di circa tre giorni ha avuto come meta Francoforte sul Meno, una città che si trova nel cuore della Germania centro occidentale e in particolare nella regione chiamata Assia.

Francoforte è la quinta città tedesca per numero di abitanti, contandone oltre seicentomilacinquecento ed è situata tra le rive del fiume Meno che passa proprio nel mezzo della città nota come il centro finanziario della Germania e tra i più importanti d’Europa.

francoforte2011 026Il volo da Trapani è durato due ore esatte e l’aereo è atterrato all’aeroporto civile di Hahn che si trova in una zona collinare molto decentrata, a circa centoventi chilometri da Francoforte, raggiungibile in autobus e pagando il biglietto tredici euro per il solo viaggio di andata.

La temperatura, appena ho messo piede a terra, era di circa sette gradi, come da previsioni meteo, con l’aria fredda, ma abbastanza secca e raggiungere l’autobus è stato abbastanza semplice, poiché l’aeroporto non è molto grande.

francoforte2011 036

Raggiunta Francoforte, dopo un’ora e mezza abbondante di viaggio tra paesaggi con aperta campagna, pale eoliche e qualche agglomerato di case sparso, il tempo di raggiungere l’hotel Excelsior, a due minuti a piedi dal capolinea, ho posato il trolley e mi sono immerso nella movida della città, caratterizzata da imponenti grattacieli e alti palazzi rivestiti con le vetrate.

Il centro della città, partendo dalla stazione centrale, è raggiungibile con la metropolitana o con il tram che si trovano a pochi passi e la metrò, in particolare, impiega meno di cinque minuti per arrivare al Duomo, mentre a piedi, a passo veloce, s’impiegano tra i quindici e i venti minuti.

Nel percorso a piedi è possibile ammirare l’altissimo palazzo della Banca Centrale Europea (la BCE) che spicca dalla Willy Brandt Platz, con il simbolo dell’euro ai piedi del palazzo e con l’accampamento d’indignados provenienti da diverse parti del mondo.

francoforte2011 023Nel periodo natalizio e più precisamente dalla terza settimana di Novembre, fino a poco prima del Natale, a Francoforte è possibile partecipare ai mercatini di Natale, tra i più antichi e visitati della Germania, mentre per chi volesse fare un giro per la città durante tutto il periodo dell’anno, ha molto da vedere perché la città alterna imponenti palazzi caratterizzati vetrate, giochi di luci e architetture particolari e avveniristiche.

francoforte2011 038

La mia prima tappa è stata il Duomo di San Bartolomeo (in realtà questo nome non è del tutto esatto perché la chiesa non ha mai ospitato un vescovo della città, ma i cittadini gli hanno attribuito questo nome), raggiungibile a piedi, attraversando il centro commerciale, ma anche tramite la metropolitana che si ferma proprio a pochi passi dall’ingresso della chiesa, caratterizzata da un’altissima torre campanaria alta circa novantacinque metri che si può visitare da Aprile fino a Ottobre o nei giorni dei mercatini.

francoforte2011 040La struttura risale all’852 ed è uno dei pochi edifici che non hanno subito gravi danni durante la seconda guerra mondiale dalle bombe degli alleati.Con tre euro ho avuto il piacere di salire sulla torre, contando oltre duecentocinquanta interminabili gradini lungo una scala circolare dal diametro di circa un metro, ma con un panorama mozzafiato, tra grattacieli, case in legno e con le barche e i ponti del fiume Meno a fare da cornice alla splendida città vista dall’alto.

Ammirato il panorama, sono sceso giù, con non poca fatica, ma soddisfatto, per visitare l’interno della chiesa, non prima di dare un’occhiata agli scavi adiacenti in cui è affiorato un giardino archeologico con al suo interno dei ruderi di un bagno romano e i resti di alcune costruzioni di epoca carolingia.

 

Fine prima parte.

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Viaggi
scrivi un commento

commenti

io 12/15/2011 22:17

se te pijo, te Meno.

Rosario (ilrepungente) 12/15/2011 22:18



ahahahaha bellissima battuta.....:D



lisanna 12/15/2011 12:30

ok ^_^

lisanna 12/15/2011 12:08

voglio andarciiiiiiiiiii... potevi passarmi a prendere ; )

Rosario (ilrepungente) 12/15/2011 12:09



Beh, allora ti avviso per il prossimo viaggio. :D



Ariel 12/15/2011 11:48

Il palazzo della BCE è così bello che sembra un peccato farlo esplodere! Ahahahah, scherzo ovviamente! Davvero una bella città! =)

Rosario (ilrepungente) 12/15/2011 11:55



Beh, scherzi a parte....quegli indignados li sotto spero non tramino nulla di pericoloso....



Laura 12/15/2011 10:50

Ecco, visto che sei passato dalla BCE, potevi entrare a dirgliene 4 :D

Rosario (ilrepungente) 12/15/2011 11:12



Tranquilla, c'erano tanti indignados incattiviti....:P