Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

15 dicembre 2011 4 15 /12 /dicembre /2011 12:47

Seconda parte (continua da qua: )

Il Duomo di San Bartolomeo, chiamato dai tedeschi Kaiserdom (duomo dell’imperatore), è in stile gotico e situato nella Domplatz di Francoforte sul Meno; per il suo significato storico nel periodo del Sacro Romano Impero ha ottenuto questa onorificenza nel sedicesimo secolo e ha una storia molto interessante alle spalle.

francoforte2011 037Infatti, i testi riportano tantissimi episodi avvenuti all’interno del duomo, dal grande Concilio di Carlo Magno all’elezione a re di numerosi personaggi di spicco nella storia tedesca nel periodo del Sacro Romano Impero.

Per incoronare i re e gli imperatori fu costruito, all’interno del duomo, un coro e un transetto, attorno al 1315 e dal 1867, dopo un incendio, sono stati ricostruiti la navata, il campanile e l’atrio in stile neogotico e quest’ultimo fu eretto dal maestro Franz Joseph von Denziger nel diciannovesimo secolo.

L’interno della chiesa è grande e accogliente, con le colonne di colore rosa cannella e si trovano numerose statue di imperatori, un chiostro con il museo del duomo e il suo tesoro (vasi sacri, paramenti e reperti archeologici), quadri, cappelle, altari e un grande organo.

francoforte2011 035Nella navata sud si trova un antico tabernacolo con le reliquie di San Bartolomeo, nella crociera del transetto avvenivano, nel medioevo, le incoronazioni dei re, mentre ai pilastri del coro si possono ammirare numerosi altari collocati come segno permanente dell’annuncio cristiano.

Nella cappella di Pietro e Marcellino, utilizzata come biblioteca, si radunavano nell’antichità i sette principi per l’elezione del re, mentre nella navata nord si può ammirare il grande dipinto “La Lamentazione di Cristo”, realizzata da Anthonis van Dyck e regalata al duomo dalla famiglia Brentano.

francoforte2011 030Terminata la visita al duomo ho raggiunto la Romerberg, la piazza centrale della città, credo proprio seguendo il percorso chiamato Konigsweg, la via dei re, che conduceva dal duomo al municipio e percorso dall’imperatore, seguito da una processione di persone per i festeggiamenti.

Sulla piazza si trova la sede del Municipio (il Romer), le casette di legno, molto affascinanti e colorate, caratteristiche della piazza e la Alte Nikolaikirche, la fontana della giustizia da cui sgorgava in passato il vino per i festeggiamenti dell’imperatore e l’antica chiesa di San Nicola.

La chiesa è caratterizzata dai colori esterni bianchi, marroni e da un campanile con la parte terminale di un colore verde intenso che spicca dall’alto e si nota anche a distanza; in passato, è stata un’orchestra di corte imperiale.

francoforte2011 055Il suo interno è molto sobrio e molto particolare è il concerto di campane che si può ascoltare tutti i giorni alle 9 del mattino e a mezzogiorno. Sempre attorno alla piazza si può ammirare la Casa di pietra, utilizzata dai mercanti e dalla forma simile a un castello e la Chiesa di San Paolo che oggi ospita delle opere d’arte e un dipinto circolare molto particolare.

Tra strutture architettoniche del ventesimo secolo affascinanti e particolari, imponenti grattacieli e palazzi dalle forme più strane e variegate, si arriva sul fiume Meno, in cui è possibile fare un bel tour in barca per ammirare la città da un altro punto di vista.

Attraversato il ponte dedicato al passaggio pedonale e in cui si gode di un suggestivo panorama, specialmente al calar de sole, si raggiunge la Casa di Goethe, in cui tutto è rimasto intatto come allora.

francoforte2011 118Tra le altre cose da visitare nel centro storico troviamo la borsa di Francoforte, che si trova in una piazza con le sculture di due animali, il toro e l’orso, dalle dimensioni leggermente superiori a quelle normali che simboleggiano il rialzo e il ribasso del mondo della finanza.

Proseguendo la passeggiata si raggiunge la Vecchia Opera, passando per la guardia Principale, un edificio costruito attorno al 1880 e ristrutturato verso il 1980 a seguito dei bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Altri monumenti di rilievo sono la torre Eschenheim, una delle quarantadue torri di controllo sparse per la città, ma caratterizzata dal fatto di essere la più alta e antica della Germania, risalente al 1428, il Cimitero ebraico, lo zoo e il Giardino delle Palme (Palmengarten).

francoforte2011 065Lo zoo è uno dei più antichi giardini zoologici del mondo e che ospita, al suo interno, cinquecento specie diverse, per un totale di oltre 4500 animali, mentre il Palmengarten è un’altra attrazione per gli appassionati della natura e del mondo vegetale, con la possibilità di passeggiare attorno a giardini con diverse peculiarità, dal giardino dei rododendri a quello dei cactus, dalla Casa dei Fiori al Tropicarium, dal Giardino Roccioso all’acquario sotterraneo con pesci tropicali, realizzato all’interno di una grotta sotterranea.

Insomma, Francoforte offre tantissimo, è difficile annoiarsi in una città dalle tante sfaccettature, dove è possibile fare shopping, visitare musei e monumenti, dedicarsi alle proprie finanze o passeggiare con la propria famiglia tra i mercatini di Natale, allo zoo o al Palmengarten.

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Viaggi
scrivi un commento

commenti

Laura 12/16/2011 12:06

Quello prima di tutto. A monumenti e case preferisco la natura perciò parto dai fiori ;-)

Rosario (ilrepungente) 12/16/2011 12:17



Beh, ma allora vai in Madagascar....:D



Laura 12/16/2011 11:05

IL Palmengarten mi piacerebbe proprio vederlo! :D

Rosario (ilrepungente) 12/16/2011 11:15



Solo quello? :D



io 12/16/2011 10:49

bravo!!! vedo che hai studiato!!!!

Rosario (ilrepungente) 12/16/2011 10:50



ahahahah più che altro ho viaggiato. :D



lisanna 12/16/2011 09:12

è una città con un fascino particolare.... la inserirò tra le mie prox mete :)

Rosario (ilrepungente) 12/16/2011 09:16



Beh, approfittane per le vacanze natalizie, ma non trascurare Meinz, di cui parlerò successivamente...forse.... :P