Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • Blog di cactus, acquisti, news e molto altro...
  • : Blog con consigli pratici, sport e attrezzature sportive, ricette siciliane, consigli per gli acquisti, notizie di attualità, eventi, sagre, fiere, feste regionali e una sezione dedicata al mondo dei cactus, alla loro coltivazione e tante altre curiosità e informazioni utili.
  • Contatti

Profilo

  • Rosario (ilrepungente)
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.
  • Impiegato informatico e folle appassionato di cactus, delle loro spine, dei fiori, delle loro forme, ma anche di succulente e di piante in generale. Tra le mie altre passioni ci sono la lettura, la musica, i viaggi, il cinema, ma tante altre ancora.

Seguimi su Twitter

Logo-Twittergrey

Cerca

20 gennaio 2012 5 20 /01 /gennaio /2012 18:40

via roma leccoA Lecco la via Roma è pavimentata ancora a lastroni. Quelli di un secolo fa.

E’ piacevole percorrere queste strade costeggiate da vecchi muri che ospitano ora nuovi negozi e bellissime vetrine con addobbi carnevaleschi.

Basta prendersela comoda. E’ zona pedonale, quindi tranquilla e quasi ti sorprende guardare l’altra gente che cammina, anzi, passeggia.

Troppo abituati a correre, in questi posti finalmente si riscopre il piacere di prendersi il ritmo che ci piace di più.

E’ in questa via che, accompagnato dal mio trolley e dal suo rumoreggiare tra i lastroni, ho trovato un alloggio per passare un fine settimana all’insegna della novità e del divertimento, ma anche di un sano relax.

Una targhetta d’ottone e un cancello automatico mi danno il benvenuto tra le case lecchesi, immettendomi in un cortile di pietre di fiume, tonde e chiare, e sulla sinistra un negozio.

E già, un piccolo ma stracolmo negozio di piante e fiori, dove spiccano nella loro armonia spine di cactus a me note e mi sento subito a casa, proprio in prossimità del mio luogo di relax preferito, la serra.

Alzando gli occhi scopro che tutt’intorno si aprono finestre curiose, agghindate di fiori e piante che sopportano il freddo e il gelo, a volte anche a stento, un piccolo e particolare squarcio di vita vissuta della piccola cittadina.

Il portoncino d’ingresso principale si trova in fondo e alla mia destra. Giro la chiave e mi ritrovo davanti ad una scala in pietra con due led dei contatori che a primo impatto mettono un po’ d’inquietudine, specie di sera.

lecco

Un vago odore di vecchio e di chiuso aleggia sulle scale. Non si può eliminare completamente, con qualche lavoro di ristrutturazione. Rimane e col tempo ci si abitua. E’ suo e fa parte di quel luogo, di quelle scale e di quei muri, quasi fosse l’anima di quel posto, che non vuole abbandonare. Odore quasi stantio, raccolto in un secolo e più di vita, che sopravviverà ancora nel tempo a venire.

Salgo la scala. Per fortuna i piani sono solo due e il mio appartamento è subito al primo. Altra chiave, altra porta. Penso di trovare la stessa austera vecchiaia che ho trovato all’entrata. La stessa sensazione di timore che ti fa quasi parlare sottovoce senza ragione, invece la sorpresa è ben riuscita e rimango lì a guardare un appartamento delizioso e alquanto simpatico nella sua originalità e bellezza raccolta in poco spazio.

Fresco di ristrutturazione, accogliente, rilassante, pervaso da un buon odore che scoprirò poi, venire da un profumatore d’ambienti al muschio bianco.

Leggermente obliquo, il salottino mi accoglie con un divano rosso e un tappeto di pelo bianco, alto e soffice, come quello di una pecora. Non vi preoccupate, rigorosamente sintetico, ma di grande effetto per il contrasto divano rosso-parquet.

Lo stesso parquet riveste tutto l’appartamento, scorrendo sotto i miei piedi, fino al bagno con eleganza e raffinatezza.

Qui non trovo finestre, ma un ottimo sistema d’aerazione che si attiva a ogni accensione della luce nella stanza che supplisce al ricircolo dell’aria, ma non alla luce naturale che caratterizza tutta la casa.

cec maison leccoIl bagno è abbastanza ampio con la doccia sistemata ad angolo in una rientranza del muro, molto bella, nuovissima e invitante e con una decina di asciugamani di diverse misure a mia completa disposizione poste sulla lavatrice, accanto al lavandino.

Da qui, vado in cucina con l’intento di prepararmi una tisana acquistata nel supermercato che si trova a pochi passi dall’appartamento e noto con piacere che oltre la classica cucina con angolo cottura e forno, c’è anche un microonde nuovo, quasi immacolato.

Ne approfitto subito, recupero un bicchiere dallo sportello sopra la cucina che contiene tutta una serie di posate, piatti e bicchieri per una decina di persone e mi metto ad armeggiare col microonde.

Girando per le stanze mi accorgo che non manca proprio nulla, nemmeno l’aspirapolvere che trovo in un localino angusto, ricavato tra due piccole pareti e dove c’è anche un’enorme caldaia in funzione. Bene, vuol dire acqua calda a volontà.

Mi affaccio nella zona notte e trovo una camera ben arredata con due tende pesanti che possono lasciare fuori anche i raggi del sole, senza scomodarsi a chiudere le imposte.

Il letto è a due piazze, con due cuscini, uno morbido e l’altro un po’ più duro e un copriletto caldo e colorato che da armonia e tinge la stanza di una bella luce rassicurante. Mi sento come a casa e l’espressione del mio viso è esplicita.

Alla mia sinistra c’è un ampio locale guardaroba, già attrezzato con cassetti, grucce e uno specchio a parete che mi osserva e mi sorride. 

Con dispiacere penso che non ne usufruirò, vista la brevità del mio soggiorno, ma va bene così, difficile poi staccarmi da questa delizia di appartamento.

paola02Bene, ora non resta che togliermi il giubbotto e mettermi in relax perché qui è molto ben riscaldato, venti gradi regolabili con rotellina ad angolo di parete. Tra un po’ vengono a prendermi per un giro turistico. Non vi dispiace vero, se accendo un attimo la tv, gustandomi la tisana già pronta e fumante alla fragola e lampone?

Dopo un bellissimo tour tra le vie della città, divertendomi con uno dei carnevali più simpatici e allegri visti su al nord, con il corpo pieno di coriandoli di ogni forma e colore che s’insinuano nelle parti più nascoste, sento proprio il bisogno di tornare a casa, tra le mura domestiche per recuperare un po’ di quel calore perso strada facendo.

Ristorato e ripulito, mi rilasso un attimo sul divano, tra le voci lontane della gente che festeggiano lungo le strade e un po’ di musica della tv posta di fronte al divanetto e su una cassettiera che, ahimè, non ha un telecomando a portata di mano, forse smarrito dai proprietari.

E per cena? Mi sa che dovrò organizzarmi, prima di restare digiuno.

Un salto fuori e scopro a pochi passi, proprio di fronte al lago, un McDonald, luogo perfetto per mangiare in vacanza qualcosa di veloce e quando la voglia di cucinare è tendente a zero.

Un po’ di discoteca in piazza, tra la gente stanca della lunga giornata e annoiata da un dj poco convincente e via, di corsa, a casa per la cena e una favolosa doccia caldo fredda (non riuscirò mai a regolare ad hoc una doccia che non sia quella di casa mia, chissà perché) che ha completato la giornata in bellezza.

torinoleccovarie 175Chiuse tutte le persiane delle finestre mi sono abbandonato a un sonno profondo, svegliato solo dopo ben otto ore da una campana di qualche chiesa vicina che ha di poco anticipato la fredda sveglia del cellulare.

Una rapida sistematica e via in strada, nella piazza vicina, a fare colazione con brioches alla nutella e succo di frutta, pronto e soddisfatto per un giretto nella vicina e caratteristica Bellaggio.

Il rientro è stato ovviamente la parte più triste.Trolley pronto, porta chiusa a chiave e via per la stazione, dove ho dato il mio saluto alla città e alle montagne reali.

In conclusione credo si sia ampiamente capito che l’appartamento mi ha entusiasmato particolarmente e positivamente.

Perfetto in ogni suo dettaglio, con ogni tipo di comfort per un soggiorno più o meno lungo, in una zona centralissima, a pochi passi dalle due piazze principali della città, a cinque minuti di strada a piedi dalla stazione ferroviaria, in una zona tranquilla e abbastanza silenziosa, dove le auto non possono accedere e la pace e la tranquillità ne fanno da padrona.

Inoltre il lago è vicinissimo e raggiungibile a piedi e le montagne, con il Resegone e la Grigna che regnano su tutto e tutti e vegliano su questa cittadina, permettendo fantastiche escursioni tra barche ormeggiate, porticcioli e percorsi montani interessanti.

Per ulteriori informazioni e per prenotare potete visitare il sito internet:

.Cecmaison.it

dove troverete tuta una serie di appartamenti in affitto per vacanze a breve e medio termine nelle zone di Como e di Lecco.

I recapiti telefonici sono quelli del sito e vi risponderà Paola:

Cell: 338 8111540

        388 6083388

Nel sito ci sono diversi appartamenti da visionare, ma manca quello che vi ho descritto, forse perché è uno degli ultimi arrivati, inoltre troverete prezzi e foto, con informazioni aggiuntive per ogni singolo appartamento.

Condividi post

Repost 0
Published by Rosario (ilrepungente) - in Viaggi
scrivi un commento

commenti

Cristina 01/23/2012 18:55

Gradevolissimo il tuo soggiorno

Rosario (ilrepungente) 01/23/2012 18:56



Direi proprio di si :D Potevi venire però...eh?



Laura 01/23/2012 10:39

Dubito che ci andrò vista la vicinanza... :-)

Rosario (ilrepungente) 01/23/2012 10:40



beh, ma puoi fare sempre qualcosa di romantico...no? :P E poi c'è il Carnevale! :D



manu 01/23/2012 10:15

Complimenti, descrizione dettagliata e invitante, se passerò da quelle parti terrò in considerazione questo Bed and Breakfast!

Rosario (ilrepungente) 01/23/2012 10:18



Grazie Manu. :D



io 01/23/2012 08:46

avrei voluto vedere .....l'espressione del tuo viso

Rosario (ilrepungente) 01/23/2012 08:47



Non puoi capire....:P